Sperlonga, omicidio al parcheggio multipiano: condannata a 16 anni la donna che uccise la collega delle Poste

227
Il parcheggio multipiano di Sperlonga in cui è avvenuto il delitto

Arianna Magistri, 46enne di Formia, è stata condannata a 16 anni di reclusione per la morte della collega delle Poste Anna Maria Coviello, 63 anni, aggredita nel parcheggio multipiano di Sperlonga il 14 giugno scorso. Assistita dagli avvocati Pasquale Cardillo Cupo e Francesca Tallini e processata con rito abbreviato, il Gup Laura Matilde Campoli le ha riconosciuto le attenuanti generiche equivalenti all’aggravante. Il Pm Luigia Spinelli aveva chiesto la condanna a 30 anni di reclusione.

“Nessun dubbio sul movente essendo ripetuti da tempo i contrasti sul lavoro né sulla volontà della Magistri di causare l’evento, tanto che uscita dall’ufficio ed entrata da altro ingresso è volutamente risalita dalle scale per andare a cercare la Signora Coviello”, scrisse il Gip convalidando l’arresto della formiana eseguito dai carabinieri di Sperlonga a poche ore dal delitto. Un pronunciamento durissimo che non lasciava dubbi sulla volontà omicidiaria dell’indagata accusata di omicidio volontario.

Oggi il Gup ha disposto un risarcimento per le parti civili assistite dall’avvocato Dino Lucchetti: 100mila euro per il marito, 60mila euro per ognuno dei due figli e 30mila euro per la sorella della vittima. Entro 90 giorni le motivazioni della sentenza.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti