Fondi, un premio editoriale in ricordo di Gaetano Carnevale

225

Si è svolta, sabato 29 aprile alle ore 17:00 presso una gremita Sala Lizzani del Chiostro di San Domenico a Fondi, la presentazione dell’ultimo libro del giornalista e storico fondano Gaetano Carnevale intitolato “Marmi, Ori, Argenti e Legno: Un patrimonio dimenticato di Fondi”.

L’evento, organizzato grazie ai patrocini del Parco regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, l’associazione FotograficheMenti e la casa editrice Herald, è stato moderato dal giornalista Simone Nardone e ha visto intervenire Vincenzo Bucci, fotografo e curatore della sezione di immagini del volume, nonché il professor Emidio Quadrino, la guida Turistica ufficiale provinciale Maria Eletta Carocci, il fedele amico di Gaetano nonché ex direttore dell’edizione di Latina del Messaggero Emilio Drudi e il direttore Herald Editore Roberto Boiardi.

Ad aprire l’evento una toccante lettera sugli insegnamenti del nonno, letta dal nipote Mattia Carnevale, poi gli interventi dei relatori. Alcuni più tecnici, su ciò che ha lasciato il lavoro di Gaetano Carnevale alla città di Fondi, altri di carattere emotivo sulla personalità e lo spessore umano del compianto storico locale.

Nel corso dell’ultimo intervento, quello di Roberto Baiardi, il direttore di Herald Editore ha consegnato una targa alla famiglia, precisamente nelle mani dei quattro nipoti, e ha lanciato un’idea raccolta con entusiasmo dal pubblico: impegnarsi per far sì che la curiosità storica e giornalistica non si spenga dopo la scomparsa di Gaetano Carnevale. Per tale motivo ha proposto di istituire un premio intitolato alla sua persona, in cui la casa editrice si impegna nella pubblicazione e nella promozione dell’opera.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti