Latina, la musica di Frank Zappa, Edgard Varèse e Lorenzo Pagliei protagonista di “Un’orchestra a teatro”

334

Nuovo appuntamento, questa volta con la musica contemporanea, per la stagione “Un’Orchestra a Teatro”, nata dalla collaborazione tra il Conservatorio di musica “Ottorino Respighi” di Latina e il Campus Internazionale di Musica.

Mercoledì 10 maggio al Teatro D’Annunzio di Latina alle ore 21 l’Orchestra del Conservatorio diretta da Tonino Battista, insieme alla chitarra di Umberto Fiorentino, il basso di Elio Tatti e la batteria di una grande star, Roberto Gatto, saranno impegnati nell’esecuzione di due composizioni di Edgar Varèse, Ionisation e Désert, due di Frank Zappa, Echidna’s Arf (of you) e The black page, e il recente Polaris scritto da Lorenzo Pagliei. A loro si affiancano anche i percussionisti dell’Ensemble Ars Ludi.

«Nel programma del concerto del 10 maggio – spiega il Maestro Battista -, tra gli altri brani proposti, tutti di grande interesse per l’elevato tasso di coinvolgimento sonoro ed emotivo, si distingue Déserts (1954) di Edgard Varèse. Oltre ad essere un capolavoro della musica moderna e il magnum opus dell’ultimo periodo creativo di Varèse, Désert rappresenta il compimento di un percorso creativo che parte dagli anni venti e, allo stesso tempo, una nuova concezione della costruzione musicale. Con visionarietà straordinaria il compositore ha cercato di convogliare in quest’opera una complessa congerie di stimoli che vanno dalla suggestione sinestetica alla multidimensionalità espressiva, per non parlare di una nuova e personalissima ricerca materica così come della spazializzazione del suono realizzata attraverso sapienti strutture e sorprendenti orchestrazioni. Alla performance orchestrale verrà combinata nel concerto la proiezione del film che Bill Viola ha realizzato a partire dal progetto dello stesso Varèse».

Un programma che si apre con Polaris di Lorenzo Pagliei, un lavoro per tre percussionisti scritto per l’Ensemble Ars Ludi che l’ha eseguita per la prima volta a Roma nel 2015 nella stagione dell’Istituzione Universitaria dei Concerti e la ripropone ora a Latina. Lorenzo Pagliei dopo gli studi musicali in Italia (diplomato col massimo dei voti e la lode al Corso Superiore di Perfezionamento in Composizione dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma, con Luciano Berio come Presidente della giuria) si è trasferito a Parigi, selezionato dal Comité de Lecture dell’Ircam.

Seguono due composizioni del franco-americano Edgar Varèse, uno degli spiriti più liberi e originali della musica del ventesimo secolo. Ionisation, scritta tra il 1929-1931, si avvale di ben tredici percussionisti ed è la prima opera da concerto dedicata soltanto a percussioni. Venne eseguita per la prima volta alla Carnegie Hall di New York il 6 marzo 1933 sotto la direzione di Nikolas Slonimsky, a cui il pezzo fu poi dedicato. Un critico descrisse la performance come un “pugno nella mandibola”. Déserts, invece, scritta nel 1954, richiede un’ampia ed eccentrica orchestra formata da quattordici strumenti a fiato, pianoforte, cinque percussionisti e due nastri magnetici. Le stesse parole di Varèse dicono tutto sullo spirito e le intenzioni che animano questa sua originale composizione: “Non solo i deserti fisici di sabbia, mare, montagna e di neve, o lo spazio esterno, o le strade cittadine deserte … ma anche lo spazio interno lontano … dove l’uomo è da solo in un mondo di mistero e di solitudine essenziale”.

Infine, Frank Zappa. Echidna’s arf of you è una canzone apparsa per la prima volta nell’album del 1974 Roxy & Elsewhere, mentre The black page, scritta nel 1976 e più volte arrangiata, è stata originariamente scritta come un assolo di batteria e percussioni per il batterista Terry Bozzio.

Il concerto è realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Jazz del Conservatorio di Latina e le classi di percussioni dei Conservatori di Latina e di Roma.

Informazioni: Fondazione Campus Internazionale di Musica, Via Varsavia, 31 – 04100 Latina, tel. 0773 605551 www.campusmusica.it; info@campusmusica.it.

Costo biglietti: intero platea € 15; ridotto (over 65 e under25) € 10; galleria € 8. Per i docenti e gli studenti del Conservatorio di Latina e del Liceo Musicale Manzoni: € 1.

Biglietteria: presso il Teatro Comunale D’Annunzio di Latina – Palazzo della Cultura – Viale Umberto I, 41/43 – Latina.

Prenotazioni: 0773 652642.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti