Comuni capoluogo di provincia in Regione per un confronto sul Tpl

Gianfranco Buttarelli

Avviato un percorso condiviso tra i comuni di Latina, Viterbo, Rieti e Frosinone per la ripartizione dei finanziamenti statali destinati al miglioramento del trasporto pubblico locale. Oggi in Regione l’incontro tra gli assessori comunali ai trasporti delle quattro municipalità dei capoluoghi di provincia e l’assessore regionale Michele Civita che ha accolto positivamente l’iniziativa finalizzata alla collaborazione per obiettivi comuni abbandonando logiche di “divisione e inutili campanilismi”.

“Migliorare il trasporto pubblico locale – ha dichiarato l’assessore del Comune di Latina, Gianfranco Buttarelli – significa abbattere distanze, anche tra gli stessi comuni, ridurre l’uso privato della macchina e l’inquinamento, incrementare la sicurezza e l’utenza e quindi ridimensionare il divario tra costi e ricavi”.

“L’articolo 1, comma 866, della legge n. 208 del 28 dicembre 2015 (legge di stabilità) – precisa una nota stampa del Comune – destina specifiche risorse al finanziamento per il rinnovo del parco mezzi del trasporto pubblico locale su gomma. Tali risorse (502,4 milioni di euro a valere sulle annualità 2015-16-17-18-19) sono fondamentali per consentire l’attuazione delle politiche urbane sul Tpl e sulla sostenibilità in termini di riduzione delle emissioni di CO2 e del divieto di circolazione a partire dal 1° gennaio 2019 dei mezzi euro 0. Il Ministero dei trasporti e delle infrastrutture ha emanato due decreti con i quali vengono ripartiti 352,4 milioni di euro per le annualità 2015, 2016 e 2017. Alla Regione Lazio sono stati assegnati 41.868.231 euro ai quali va aggiunta la quota di cofinanziamento, per un totale di 55.824.308 euro”.

L’assessore Civita e il Presidente della Commissione Trasporti della Regione Lazio Enrico Panunzi hanno concordato di aggiornare il tavolo ad un prossimo incontro per una condivisione sulla ripartizione delle risorse ponendo a base del confronto le effettive necessità di ciascun Comune. A tal fine è stato dato mandato all’assessore Alvaro Ricci del Comune di Viterbo di raccogliere per tutti e quattro i capoluoghi i dati relativi a mezzi, personale, costi e ricavi che saranno oggetto di valutazione nella prossima riunione.

 

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti