Latina, Parco San Marco senza soluzione: scatta la mozione per l’indizione del bando di affidamento

268
Una veduta dell'area verde di Parco San Marco a Latina

Parco San Marco a Latina, il nodo torna al pettine. Il 2016 si era concluso, sull’argomento, con un intervento dell’associazione Futura, presieduta da Andrea Tiberi, che invitava l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Damiano Coletta ad indire un bando per la gestione del parco giochi e del chiosco, inseriti nel polmone verde attorno all’ospedale civile, e lasciati in balia dell’abbandono dopo una breve gestione casalinga affidata al personale del comune dopo l’inaugurazione del 2015. L’associazione proponeva un progetto di gestione “solidale”, da espletare attraverso un bando che potesse coinvolgere delle cooperative allo scopo dell’inclusione sociale di soggetti svantaggiati. Ma da allora il nulla.

Oggi l’argomento viene riproposto dai consiglieri di opposizione Giorgio Ialongo, Giovanna Miele e Alessandro Calvi che sull’argomento hanno depositato una mozione.

“Il Parco San Marco è stato inaugurato da un anno e mezzo, ma ad oggi ancora non c’è traccia del bando di gara per l’affidamento”, denunciano i sottoscrittori della mozione.

“Chiediamo al Sindaco, alla Giunta e agli assessore competenti – spiegano i tre consiglieri comunali di Forza Italia -, di dare mandato agli uffici per presentare il bando di gara, o, in alternativa, di provvedere a indicare quella che potrebbe essere la soluzione più immediata ed opportuna per dare dignità e decoro al parco e frenare questa situazione di incertezza”.

“Il parco San Marco – continuano – rappresenta uno dei polmoni verdi della città di Latina. Che se ne faccia carico il Comune, o che sia dato mandato a un privato, è ora che qualcuno si occupi della gestione e sia fatto un affidamento serio” “Con la nostra mozione – concludono – chiediamo che il sindaco tuteli e salvaguardi il Parco San Marco dando un indirizzo politico e amministrativo certo”

LE VOSTRE OPINIONI

commenti