Sperlonga, le scuole della provincia alla scoperta della Torre Truglia

205

La Torre Truglia, simbolo della città di Sperlonga, considerata un vero e proprio monumento non solo dai residenti, ma soprattutto dai tanti turisti che hanno la possibilità, oggi più di prima, di visitarla, rappresenta un vero e proprio luogo di cultura a 360 gradi.

Oltre alla sua stessa storia, che narra di vicende e accadimenti che si sono succeduti nel tempo, suggestivi ed emozionanti, da alcuni anni, grazie all’associazione “Oltre il mare”, è divenuta un laboratorio marino e la sede di eventi di caratura internazionale.

Quest’anno, come da tre per la precisione, ha ospitato il Festival Internazionale dell’Acquerello.

Più di cento artisti provenienti da tutto il mondo hanno “invaso” il paese per realizzare opere estemporanee, esposte poi all’interno delle sale della Torre stessa.

Da diverso tempo inoltre la location è visitata, come è giusto che sia, anche dalle scolaresche di tutta la provincia.

Nei giorni scorsi alcune classi della scuola primaria “Dante Monda e Borgo Flora” di Cisterna di Latina, presieduta dalla professoressa Nunzia Malizia e accompagnate dalla coordinatrice, professoressa Marcella Middei, e da tutto il corpo docenti, hanno visitato lo storico monumento in occasione del progetto “Io Leggo” promosso dall’Officina della Fantasia, presieduta da Antonella Castiello.

Un momento importante per la formazione dei bambini che hanno potuto, in un sol colpo, assistere ad una mostra unica nel suo genere, visitare un monumento tra i più importanti della nostra provincia e non solo, e ascoltare i racconti tra storia e mito.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti