Capponi: i giovani una risorsa. L’incontro con Circeo Musical Project

184
Stefano Capponi

Continuano gli incontri sul territorio da parte del candidato a sindaco Stefano Capponi di Insieme per il Circeo. L’altra sera è stata la volta dell’associazione Circeo Musical Project, nata dall’idea di alcuni ragazzi di San Felice Circeo per permettere a giovani talenti del territorio di esprimere la loro arte e dimostrare di essere in grado di portare avanti anche grandi impegni.

“Voi siete la nostra risorsa, il nostro futuro, – ha detto rivolto ai giovani Stefano Capponi, candidato a Sindaco – sarete i nostri eredi a cui negli anni a venire affideremo la guida del Paese. Purtroppo siete sempre voi che da troppo tempo avete pagato a caro prezzo le conseguenze della crisi economica di questi ultimi anni e quindi servono per voi nuove politiche”.

 Durante l’incontro i ragazzi hanno ascoltato attentamente ed hanno anche esposto le loro esigenze. “Insieme per il Circeo” intende incentivare, promuovere e difendere l’impresa giovanile così come l’associazionismo giovanile, coinvolgendo gli stessi giovani nella gestione amministrativa del Comune. Si tratta di un passo importante per responsabilizzare i giovani all’interno del mondo del lavoro e per rispondere alla disoccupazione.

 “Sono diverse le azioni che metteremo in campo – ha continuato Capponi sempre rivolto ai ragazzi – tra queste: costituire il “Forum Comunale dei Giovani”, un valido strumento di sostegno per favorire la nascita di iniziative. Dal Forum si potranno capire le aspettative che voi giovani avete in modo tale che l’Amministrazione Comunale possa anche trarne suggerimenti. Inoltre il Forum incrementerà la vostra partecipazione alla Politica del Paese e alla formulazione di iniziative che vi rappresentino, agevolando le vostre aspirazioni e i vostri bisogni. Creare degli sportelli informa–giovani e informa–lavoro, utili per l’accesso a corsi di formazione e per aiutarvi nel scrivere curriculum, trovare bandi e finanziamenti, sostenere la nascita di reti occupazionali. Sostenere nuovi eventi, pensati, coordinati e progettati dai voi. Accanto a questi, trovare spazi permanenti per lo svago e la creatività. Abbiamo intenzione di stimolare e ricercare l’attenzione di imprenditori del tempo libero per estendere le opportunità di intrattenimento, di divertimento, di spettacolo. Prevedere per “La Cava”, ovviamente dopo la sua messa in sicurezza, oltre che un’area spettacolo per poter creare grandi eventi (concerti, rappresentazioni, ecc.), anche una destinazione più fruibile e specificatamente mirata alla destagionalizzazione(attività sportive)”.

Nel corso della serata si è parlato della creazione di un centro di aggregazione giovanile, gestito da soggetti del volontariato; di promuovere campagne di prevenzione sulle droghe e sull’alcol. Promuovere “San Felice Circeo città dello sport e dei Giovani” attraverso una nuova fruibilità delle strutture sportive esistenti e la fruizione di sport di nicchia (trekking , mountain bike ecc.). Tutto ciò a sostegno delle associazioni sanfeliciane nella pratica dello sport per tutti, consentendo alle stesse l’utilizzo delle strutture sportive che saranno sistemate ed adeguate al meglio per creare un circuito di turismo sportivo. Incentivare gli scambi giovanili con altri comuni italiani. Creare scambi culturali, rapporti di gemellaggio ed un progetto giovani che guardi all’Europa, che coinvolga anche le scuole e che veda i giovani “provare ad andare oltre” il quotidiano con progetti sperimentali mirati. Realizzare “palestre all’aperto” per permettere la pratica libera dell’esercizio fisico anche in spiaggia. Coinvolgere gli studenti Universitari e neolaureati sanfeliciani per progetti innovativi nel paese, incentivi per le tesi Universitarie che riguardano il nostro territorio. Sostenere i giovani tramite gli incubatori di impresa, sia in ottica di start up, che di impresa turistica e commerciale. Sperimentare iniziative o rassegne aventi a tema la musica per dare espressione e spazio a giovani artisti e alle band locali. Infine ai giovani diplomati o laureati si proporrà di costituire una associazione che offra servizi individuali di ripetizioni e svolgimento di compiti estivi ai bambini e ragazzi villeggianti, a prezzi calmierati, con utilizzo di locali presso le nostre scuole o a domicilio.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti