Circe, nasce a Latina il consorzio turistico delle Pro Loco dell’Agro Pontino

306

Con la firma dell’atto costitutivo avvenuta oggi nella sala Enzo De Pasquale del Comune di Latina è nato ufficialmente il Consorzio per il turismo “Circe”, costituito dalle Pro Loco di Latina Centro Lido, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina e Ponza allo scopo di valorizzare al meglio e attraverso un’azione coordinata il sistema turistico locale. Il consorzio avrà sede a Latina, in via Papignano, 21.

Alla sottoscrizione del documento erano presenti il sindaco di Latina Damiano Coletta, il commissario straordinario del Comune di Sabaudia Antonio Luigi Quarto, il vicesindaco di San Felice Circeo Eugenio Saputo, i presidenti delle cinque associazioni che hanno fondato il nuovo soggetto. Ringraziando gli ideatori del progetto, Coletta ha voluto sottolineare l’importanza del neonato consorzio «quale strumento che consentirà di fare sistema su un territorio dalle potenzialità enormi mai adeguatamente sfruttate”. “Unire le forze – ha detto il sindaco – e mettersi in rete può essere una risorsa, basta guardare agli esempi di buone pratiche sparsi per Paese e penso al Trentino, ai Comuni della Toscana o a quelli del litorale romagnolo. Le Pro Loco sono dei facilitatori, dei costruttori di proposte ed eventi diffusi capaci di valorizzare le tante risorse culturali e paesaggistiche che vanta questo territorio. Questo che nasce oggi è uno strumento importante perché supera la fase delle buone intenzioni, la firma dello statuto è un punto di arrivo su un’esigenza che avvertivamo tutti come necessaria, ma soprattutto un punto di partenza per costruire un percorso comune che mi auguro possa rappresentare per i Comuni che lo hanno intrapreso e per quelli che vorranno intraprenderlo una risorsa e un investimento per il territorio pontino, per la sua tutela e valorizzazione”.

Ha ribadito l’importanza di questo nuovo percorso avviato anche il commissario straordinario Quarto: “Quest’iniziativa – ha detto – consente di superare la logica campanilistica e un’azione sinergica più efficace per la promozione dell’intero territorio, un territorio che può ripartire ottimizzando le risorse e facendo una politica di rete”. “Questo strumento – ha aggiunto il vicesindaco Saputo – ci rende più forti di fronte alla Comunità Europea o alla Regione che valuterà con maggiore attenzione una richiesta che riguarda cinque Comuni lunghi circa la metà del litorale pontino e che hanno avuto tutti la conferma del riconoscimento della Bandiera Blu”. “Crediamo che la sinergia sia alla base di ogni rapporto – ha detto il Presidente della Pro Loco di Sabaudia Gennaro Di Leva spiegando la decisione di fare squadra – Unire le forze e i progetti, parlare di obiettivi comuni è l’unico modo di fare turismo”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti