Sezze si accaparra l’attuale responsabile del Servizio Gare e Contratti del Comune di Latina: altro dipendente in fuga

Pubblicata la graduatoria finale del concorso per funzionario amministrativo di categoria D3 indetto dal Comune di Sezze. Vincitrice esterna del concorso pubblico per titoli ed esami è l’avvocato Luana Guerrieri, dipendente del Comune di Latina, dove ricopre un ruolo importante nel Servizio Gare e contratti e per anni, prima dell’arrivo dell’amministrazione Coletta, è stata titolare della posizione organizzativa di questo servizio, uno degli uffici più importanti e certamente strategico per un ente.

L’avvocato Guerrieri ha un curriculum di tutto rispetto soprattutto nel settore tanto importante quanto delicato delle gare. Chi ha avuto modo di lavorare con lei le riconosce capacità, professionalità e rispetto per l’alto profilo di competenza che ha acquisito nel corso degli anni.

Si legge nel suo curriculum che ha ricoperto l’incarico di componente del gruppo tecnico di studio dell’Anci per la redazione del nuovo codice degli appalti e relative problematiche applicative. L’avvocato, inoltre, è stato formatore presso Ifel (fondazione Anci) e svolge diverse attività di formazione per il personale di diversi enti in qualità di docente.

E’ possibile affermare quindi che la vincita del concorso che porterà Guerrieri a Sezze costituisce un’importante perdita per l’Amministrazione Coletta che, è il caso di ricordare, non ha risparmiato critiche anche all’Ufficio Gare del Comune di Latina dove pare si preveda presto la sostituzione dell’attuale dirigente Emanuela Pacifico con la Daniela Ventriglia, segretaria del Comune di Sermoneta.

All’interno della struttura organica del Comune di Latina diversi validi funzionari si accingerebbero a trovare collocazione in altri enti: nella graduatoria del Comune di Sezze, oltre alla vincitrice, appaiono altri nomi di funzionari dichiarati idonei, forse pronti a spiegare le vele per navigare verso nuovi orizzonti. Un dato che, in aggiunta ad altri trasferimenti degli ultimi mesi, appesantisce la carenza cronica di personale unita al crescente carico di lavoro, mentre l’amministrazione in carica non perde occasione per additare responsabilità di inadempienze e ritardi ai dipendenti, mettendo in dubbio la loro lealtà verso l’istituzione, senza invece interrogarsi sulle capacità di gestione di chi è alla guida politica della macchina amministrativa. E’ di oggi una nota della Cisl -Fp volta a denunciare l’esposizione dei dipendenti del Servizio Demografico di Latina “a rischi di errori amministrativi senza alcuna tutela”.

Clamorose le punizioni inflitte ai dirigenti Aldo Doria e Giovanni Della Penna, il primo sostituito in corsa nella dirigenza degli Affari istituzionali e il secondo “traslocato” dal servizio Urbanistica in altro ufficio ancora senza “forma”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti