Latina, uffici circoscrizionali dei Borghi da un anno senza collegamento informatico con Piazza del Popolo

Gianni Chiarato
Gli uffici circoscrizionali di Borgo Grappa e di Borgo San Michele, aperti una volta a settimana, da un anno sono senza collegamento informatico con il Comune di Latina. La denuncia arriva da Gianni Chiarato che attacca Latina Bene Comune affermando che la maggioranza fa distinzioni tra cittadini di serie A e serie B.
“Il sindaco Coletta – afferma Chiarato – e tutta la sua maggioranza continuano a snobbare i cittadini dei borghi di Latina. È da un anno oramai che gli uffici circoscrizionali di Borgo grappa e Borgo San Michele, aperti rispettivamente un giorno a settimana: il martedì a Borgo Grappa e il giovedì a Borgo San Michele; non hanno il collegamento con i sistemi informatici del comune e quindi non rilasciano i certificati richiesti dai cittadini creando un non servizio per chi vive in quelle comunità. Eppure lo scorso anno di questi tempi il leader di Lbc era in tour per i nostri borghi con i suoi gazebo a chiedere fiducia e voti assicurando una grande attenzione da parte della sua amministrazione. Invece oggi purtroppo sempre più persone si accorgono di quante bugie abbia raccontato il sindaco Coletta durante la sua campagna elettorale, venata di retorica, falso moralismo e promesse dimenticate il giorno dopo la sua elezione”.
Per Chiarato Coletta, invece di occuparsi dei problemi quotidiani dei suoi concittadini, “pensa a cambiare nome al Parco Mussolini utilizzando strumentalmente la memoria di Falcone e Borsellino, mentre i Borghi sicuramente non sono nei suoi pensieri, così come non sono nei suoi pensieri quei cittadini che li abitano e li vivono e che lui considera di serie B”.
“Le prime avvisaglie di questo orientamento discriminatorio verso le nostre comunità era d’altronde già iniziato con la statalizzazione coatta dell’asilo gestito dalle suore a Borgo Carso e con le dichiarazioni di alcuni esponenti Lbc ‘scandalizzati’ dall’idea di illuminare le strade che portano ai nostri borghi. Evidentemente – conclude Chiarato – dopo aver incassato i voti in libera uscita al ballottaggio dello scorso anno oggi Coletta pensa di poter dimenticare i cittadini che lo hanno eletto”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti