Minturno, arrestato leader emergente della camorra dell’Agro Aversano. Cattura europea per una polacca accusata di truffa

238
Il dirigente della Squadra Mobile di Latina Carmine Mosca

E’ stato arrestato a Minturno Giacomo D’Aniello, 57enne di Aversa (Caserta), destinatario di un provvedimento di esecuzioni penali della Corte d’appello di Napoli per l’espiazione della pena di tre anni e 10 mesi di reclusione per associazione a delinquere di stampo camorristico, detenzione e porto di arma clandestina, di armi comuni da sparo ed altri gravi reati.

Il provvedimento è stato eseguito dalla Squadra Mobile di Latina. Da quanto si apprende, D’Aniello è stato ritenuto essere il nuovo leader della camorra nell’Agro Aversano, dopo l’arresto dei capizona. Il 57enne è stato rintracciato dagli uomini di Carmine Mosca, nuovo dirigente della Squadra Mobile di Latina, dopo mirati servizi predisposti che hanno consentito di individuarlo ed arrestarlo presso una struttura ricettiva di Minturno. Al termine della formalità di rito, D’Aniello è stato tradotto presso il carcere di Cassino.

Nell’ambito dell’intensificazione dei controlli da parte della Questura, nei giorni scorsi è stato eseguito anche un mandato di Arresto europeo emesso dall’Autorità giudiziaria polacca nei confronti di Grazyna Emilia Bierut, nata il 9.7.1951 a Chelm (Polonia), ritenuta responsabile del reato di truffa. La donna è stata rintracciata in un appartamento, arrestata e portata nel carcere femminile di Rebibbia.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti