Amministrative in provincia di Latina, per il Pd una tornata positiva. Ma c’è chi promuove un centrosinistra inclusivo

217
Salvatore La Penna

Ci sono gli auguri del senatore pontino Claudio Moscardelli ai sindaci del Pd eletti in provincia di Latina, Sergio Di Raimo e Mauro De Lillis e anche a Cosmo Mitrano con la sua Gaeta Democratica, e c’è una menzione particolare a Pina Rosato di Gaeta e a Carmela Cassetta di Santi Cosma e Damiano da parte del segretario provinciale dem Salvatore La Penna per i risultati, in termini di preferenze, ottenuti in contesti elettorali assai complicati e competitivi. La tornata elettorale dell’11 giugno scorso ha prodotto risultati positivi in casa Pd, unica nota stonata a Sabaudia: “Certamente – afferma La Penna – non si può nascondere la necessità di riattivare un circuito virtuoso di rilancio del Partito democratico a Sabaudia, dove il consenso ottenuto è ampiamente sotto le aspettative e la forza politica del partito, nonostante il lodevole ed indiscutibile impegno profuso da Amedeo Bianchi”.

E nel mentre il Pd si guarda allo specchio notando di aver dato in queste elezioni amministrative un “segnale forte” a dispetto di “chi immaginava o presagiva scenari foschi”, il deputato pontino Federico Fauttilli (Democrazia solidale – Centro democratico) offre una riflessione affinché si possa ancora costruire un centrosinistra “inclusivo”.

“Il risultato elettorale della provincia di Latina rispecchia largamente il dato nazionale –afferma Fauttilli -: il M5s rimane ai margini, il centrodestra si conferma nelle proprie roccaforti ed il Pd quando si presenta unito al proprio interno e aperto alle realtà sociali e civili, vince. Quando si chiude e si divide perde clamorosamente. E’ possibile ancora costruire un centrosinistra ampio e inclusivo, capace di confrontarsi con successo, ma vanno abbandonate definitivamente ‘arrugginiti’ e personalistici modi di far politica”.

“I risultati di Sezze e Cori – afferma La Penna – dimostrano la capacità del nostro partito di mettere in campo una offerta politica che, nel solco di una radicata presenza sul territorio e di una importante tradizione politica e amministrativa, sa produrre rinnovamento ed elementi di innovazione. Abbiamo grande fiducia in Sergio Di Raimo e Mauro De Lillis, che si trovano nella condizione di raccogliere il testimone di sindaci, Campoli e Conti, che hanno segnato per 10 anni le storie amministrative e politiche di quelle realtà. Abbiamo vinto brillantemente e abbiamo rinnovato con donne, giovani, nuove risorse e competenze la nostra rappresentanza politica nei consigli. Siamo una comunità capace di rigenerarsi e formare nuova classe dirigente per il futuro. La capacità di coesione e lealtà è stata elemento determinante della nostra vittoria.  A Gaeta gli elettori hanno largamente premiato la proposta di politica di Mitrano;  in una situazione politica locale del tutto particolare la lista ‘Gaeta Democratica’, espressione del direttivo locale del Pd che ha deciso,  negli organismi e alla  presenza della segreteria provinciale, di costruire una coalizione di carattere civico a sostegno di Mitrano, ha avuto il conforto degli elettori a fronte di iniziative velleitarie e meramente  di ceto politico che, non a caso, gli elettori non hanno neanche preso in considerazione. In politica e democrazia le buone ragioni dei progetti si misurano anche attraverso il consenso e in questo caso parla l’evidenza”.

Per il segretario La Penna, quindi, il Pd ha dato risposte che nuovamente confermano il partito come la prima forza politica della provincia. “I risultati ci confermano forza di governo, forza responsabile e di cambiamento. Colgo l’occasione – ha concluso La Penna – per augurare a Mauro De Lillis e a Sergio Di Raimo un buon lavoro, come a tutti i consiglieri eletti nei Comuni andati al voto e per ringraziare i dirigenti locali del Pd per la generosità e l’impegno”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti