Circeo, Parlagreco: 316 “stelle”, ma ai sanfeliciani è mancato il coraggio di brillare

186
Lecizio Parlagreco

Quattro settimane di intenso lavoro per Lecizio Parlagreco, candidato sindaco di San Felice Circeo per i Cinque stelle, alla luce del dato elettorale, che per la sua squadra segna 5,9% (316 voti), fa un’analisi del voto: ai sanfeliciani – dice – è mancato il coraggio di progettare nuove cose, un’occasione persa per brillare.

“Sono state 4 settimane molto intense, significative, piene di Movimento, urgente e necessario in un Paese dove da decenni non si muove più nulla – afferma in una nota stampa -. Sono mancati ai Sanfeliciani il coraggio, il desiderio, la voglia di progettare nuove cose, la voglia di condividere veramente un percorso dal basso, e questa purtroppo è una condizione che accomuna tante città italiane. E’ una condizione culturale che dobbiamo cambiare nel profondo, lavorando duro. Sono stato felice, e convinto, ora più che mai, di rappresentare i valori del Movimento 5 Stelle a San Felice Circeo insieme agli altri candidati consiglieri Jacopo Di Maggio, Laura Lucci, Marco Pavia, Angelo D’Aniello, Alessandro Di Federico, Annamaria Gargiulo, Simona Calisi, Enrico D’Auria, Giorgia Martire. Sono convinto che oggi ci sia una seria opportunità di confrontarsi tra microterritori e aprire una fase nuova del Movimento 5 Stelle, mettendo in rete tutte le esperienze, positive e negative, che abbiamo fatto durante questi mesi in attesa del voto di ieri. Siamo una forza autentica, vera e con un potenziale enorme da esprimere. Inizieremo una fase nuova a livello politico anche fuori della Sala del Consiglio, ma sempre vicina ai bisogni, le aspirazioni e i desideri dei Cittadini. Rimaniamo Connessi. Andiamo avanti”. leci

LE VOSTRE OPINIONI

commenti