Giornata mondiale del rifugiato: maratona di eventi a Latina

126

L’amministrazione comunale di Latina ha organizzato per martedì 20 giugno una serie di eventi aperti alla cittadinanza che inizieranno alle 18, per concludersi alle 23, presso il giardino del Municipio in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato.

“Oggi più che mai abbiamo bisogno di politiche di accoglienza, solidarietà, condivisione delle responsabiltà” –  sottolinea l’assessora ai Servizi Sociali Patrizia Ciccarelli invitando la cittadinanza a partecipare alle iniziative organizzate dal Comune insieme all’Agenzia Onu per i Rifugiati, alle cooperative Astrolabio, Karibu, Il Quadrifoglio che lavorano per i Centri di Accoglienza Straordinaria e il progetto Sprar e per la prima volta con il coinvolgimento dell’associazione Domus Mea e dei gruppi Arte Migrante e Musicantiere con cui l’Amministrazione comunale sta collaborando da vari mesi per attività e progetti di integrazione sociale e culturale. La Giornata è il risultato di un percorso avviato per sensibilizzare sui processi migratori e sulla condizione di rifugiati e richiedenti asilo, promuovere momenti di dialogo interculturale, favorire comportamenti e relazioni privi di stereotipi e pregiudizi.

Il programmaGiornata Mondiale Rifugiato

Le attività all’interno del giardino del Palazzo comunale saranno introdotte alle 19 dai saluti del Sindaco Damiano Coletta, del Prefetto Pierluigi Faloni, del Questore Giuseppe De Matteis cui seguiranno gli interventi di Stefania Krilic, responsabile del progetto Sprar, e dell’Assessora Ciccarelli. A seguire si alterneranno spettacoli e laboratori musicali e teatrali che vedranno come protagonisti anche richiedenti asilo e rifugiati accolti dal sistema di protezione Sprar del Comune. La Giornata si aprirà alle 9.30 presso la mensa della Caritas dove i beneficiari della rete Sprar e l’equipe di operatori che lavora al progetto di accoglienza parteciperanno ad un laboratorio di cucina per la preparazione di un buffet da offrire in serata. In Piazza del Popolo, invece, nel pomeriggio, verranno replicate alcune delle attività culturali e musicali realizzate nel foyer del teatro D’Annunzio negli utili due mesi e che hanno coinvolto richiedenti asilo, rifugiati e cittadinanza.

Le iniziative proseguiranno mercoledì 21 giugno presso il campo del centro sportivo Agora Fitness con un quadrangolare multiculturale di calcio a 5. Le squadre, che scenderanno in campo (ore 20.15) saranno formate dai beneficiari dello Sprar, dagli operatori dell’accoglienza, da alcuni Consiglieri Comunale e dai volontari di Arte Migrante. La sfida sarà preceduta dall’esibizione di un coro gospel composto da un gruppo camerunense di rifugiati e diretto da Catherine Nkeng Alem, mediatrice interculturale dello Sprar.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti