Tesoreria del Comune di Latina, gare deserte: altra proroga al Monte dei Paschi di Siena

La stagione delle proroghe al Comune di Latina investe anche il servizio Tesoreria. Affidato, a seguito di procedura di gara ad evidenza pubblica, il 16 marzo 2010 al Monte dei Paschi di Siena, con scadenza al 31 dicembre 2014, ad oggi il servizio resta allo stesso istituto di credito dopo una serie di gare andate deserte.

Con propria determinazione il dirigente del servizio Programmazione e bilancio dell’ente, Giuseppe Manzi, ha affidato l’ennesima proroga al MpS, fino al 31 dicembre prossimo (o prima se dovesse concludersi la procedura di gara in itinere) alle seguenti condizioni: compenso per li servizio di tesoreria 2.900 euro mensili; tasso su eventuali anticipazioni del 3,50 %; recupero delle spese su bonifici di importo superiore a 500 euro, 5 euro ciascuno.

Nell’atto amministrativo, recante la data di oggi, volto a garantire la prosecuzione del servizio, si evidenzia che, scaduto il contratto a fine dicembre 2014, si sono accordate proroghe in favore dello stesso gestore a seguito di tre gare andate deserte, esattamente a luglio 2015, gennaio 2016 e maggio 2016, e di una quarta ancora in itinere. Si tratta di un avviso di indagine di mercato tramite Mepa del 3 maggio 2017.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti