Il sindaco di Terracina: navigazione interdetta sul Sisto, atto inevitabile per accelerare i tempi per la messa in sicurezza del ponte

160

Con un’ordinanza dello scorso 30 giugno, il sindaco di Terracina Nicola Procaccini ha deciso di interdire la navigazione sul Fiume Sisto per consentire l’esecuzione delle prove di carico sul ponte chiuso al transito veicolare ormai da oltre un mese perché giudicato bisognoso di urgentissime verifiche statiche. Da martedì 4 luglio a venerdì 7 luglio sarà quindi vietato navigare sul fiume Sisto. Il sindaco esordisce affermando che “si tratta di un provvedimento inevitabile e non più rinviabile perchè la messa in sicurezza del ponte sul Sisto ha, secondo noi, la priorità su tutto il resto in questo momento. I continui rimpalli di responsabilità tra i livelli di governo superiori che hanno competenza sull’infrastruttura e i conseguenti ritardi nell’avvio delle prove di staticità non sono più tollerabili”. “Mi assumo questa responsabilità notevole – prosegue Procaccini – dopo essermi consultato con gli uffici della Prefettura e dopo aver verificato che quando si amministra la cosa pubblica, soprattutto in una situazione così delicata e drammatica per l’economia di Terracina e di San Felice Circeo, l’ignavia è peggio di un provvedimento sbagliato. La gestione di quel ponte non è di competenza del Comune di Terracina, ma l’ordinanza è nelle mie facoltà e se posso assumere un provvedimento vitale per le migliaia di persone che in questo periodo, tra residenti e turisti, oggi popolano quella zona, non intendo certo evitare di assumermi delle responsabilità, a differenza di altri che aspettano non si sa bene cosa. Chiedo – conclude il sindaco di Terracina – un ulteriore dose di pazienza ai cittadini e agli ospiti, ma se c’è una istituzione che si sta adoperando quotidianamente con grande energia al ripristino della sicurezza e della normalità, è l’Amministrazione Comunale di Terracina”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti