Sperlonga, chiesto il Consiglio su mobilità, rifiuti e cimitero. Il flop della giunta Cusani

101
Il Comune di Sperlonga

“I disastri prodotti dalla giunta Cusani sono evidenti a tutti. Comprendiamo la volontà della maggioranza di sottrarsi al confronto sui problemi vissuti quotidianamente dai cittadini di Sperlonga, ma la responsabilità di governo di una comunità impone di affrontare e risolvere anche le questioni spinose, altrimenti si può anche andare a casa”.

Con queste parole i consiglieri del gruppo Sperlonga Cambia annunciano di aver presentato una richiesta di convocazione straordinaria del Consiglio comunale, individuando la data di lunedì 10 luglio per lo svolgimento dell’Assemblea.

“Abbiamo chiesto la convocazione del Consiglio – incalza la consigliera Di Girolamo – perché la maggioranza deve assumersi la responsabilità del fallimento di questa amministrazione. Non è accettabile che davanti a problemi gravi ed evidenti, che sono sotto gli occhi di tutti, la maggioranza non si senta in dovere di dare risposte ai cittadini”.

Le strade del nostro paese non sono mai state così sporche e piene di rifiuti, i sindacati denunciano numerose violazioni e diffidano il comune dal proseguire nella procedura di mobilità ai danni di sei operai comunali, il cimitero di Sperlonga si trova in condizioni igienico sanitarie indegne di un paese civile, non ci sono spazi per le tumulazioni e alcune bare sono depositate nella camera mortuaria.

Dal 16 gennaio ad oggi si sono svolti due soli consigli comunali, il primo per l’approvazione del rendiconto di bilancio e il secondo perché è stato convocato dalla minoranza. La maggioranza si sottrae sistematicamente al confronto, le sedute dell’Assemblea comunale vengono convocate quasi esclusivamente per adempiere obblighi di bilancio e, anche laddove si riesca ad avere un dialogo, le proposte delle parti sociali e della minoranza vengono ignorate o bocciate.

“La pazienza dei cittadini di Sperlonga ha un limite – ha concluso il capogruppo Toscano – e la maggioranza ha già superato ampiamente questo limite”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti