Cisterna, nascere l’ambulatorio medico gratuito per gli indigenti

1033

Sta per nascere l’ambulatorio medico gratuito per gli indigenti e sportello d’ascolto per l’orientamento per i servizi sociali e per le dipendenze.
Il progetto è frutto della Croce Rossa Comitato di Latina in collaborazione con l’Assessorato al Welfare del Comune di Cisterna e sarà illustrato nell’incontro che si terrà martedì 11 luglio, alle ore 17 nella Sala delle Statue del Palazzo comunale, a cui sono invitati a partecipare tutti i medici di base e specialisti, le associazioni socio-sanitarie, umanitarie, di volontariato e di protezione civile del territorio comunale.
Saranno presenti il Sindaco Eleonora Della Penna, l’Assessore al Welfare Pierluigi Ianiri, il Delegato territoriale della Croce Rossa Lina Merolla, la volontaria della Croce Rossa Debora Foschi.
Il nuovo servizio prenderà il via il prossimo 15 settembre presso i locali che il Comune ha messo a disposizione della Croce Rossa in via Aldo Moro n.41 nel Quartiere San Valentino.
”Si tratta di due importanti servizi – spiega l’Assessore al Welfare, Pierluigi Ianiri – frutto di una rete tra enti pubblici, associazioni, medici di base e specialisti rivolta ai senza fissa dimora irregolari, agli inoccupati, alle persone con disagio sociale.
L’ambulatorio medico, a coloro che non hanno accesso al Sistema Sanitario Nazionale, offrirà l’opportunità di cure sanitarie e fornitura di farmaci, di cure specialistiche per una loro salvaguardia igienico sanitaria e indirettamente di tutta la popolazione; inoltre effettuerà un monitoraggio dei bisogni sociali del territorio in sinergia con lo sportello d’ascolto della Croce Rossa e i Servizi Sociali. Il Centro d’Ascolto, invece, offrirà l’opportunità di un sostegno sociale per le persone affette da dipendenze comportamentali e da sostanza, indirizzerà ad enti e associazioni preposte o all’occorrenza all’ambulatorio medico collegato, monitorerà i bisogni e i disagi sociali nel territorio.
Con questo servizio andiamo ad assolvere ad un altro degli impegni che questa amministrazione si era assunta nell’ambito del settore sociale della nostra città”. Per informazione telefonare al 334.6004150

LE VOSTRE OPINIONI

commenti