L’orco in casa, bambina costretta a subire sesso dal compagno della madre. Arrestato 52enne di Latina

565

Costretta a subire violenze sessuali da un adulto, un orco che abitava sotto lo stesso tetto. La vittima è una bambina di soli 10 anni. Il nuovo compagno della madre, Luigi F. di 52 anni, originario di Latina, per mesi ha approfittato dei momenti in cui la donna non era in casa per abusare della minore, episodi avvenuti ripetutamente sia in casa che in auto. L’orco, dopo le indagini delicate condotte dalla Squadra mobile e coordinate dal sostituto procuratore Gregorio Capasso, è stato arrestato su disposizione del Gip del Tribunale di Latina e trasferito in carcere con l’accusa di violenza sessuale. A denunciare quelli che allora erano solo dei terribili sospetti è stata la mamma della bambina, che a maggio, dopo aver accolto le confidenze della piccola, che facevano riferimento ad una serie di episodi compiuti ai suoi danni da quello che in passato era stato il suo compagno, ha denunciato tutto alla Polizia. L’orco, approfittando della situazione di convivenza e di relazione sentimentale con la madre della vittima, e di momenti in cui la donna era assente, costringeva la bambina a subire atti sessuali ripetuti e continui, sia nell’abitazione sia all’interno della sua autovettura. Talvolta il 52enne di notte raggiungeva la bambina nella sua camera da letto, tutti presenti in casa, e dopo averla svegliata , la costringeva a seguirlo sul divano del soggiorno dove abusava di lei; o ancora, si faceva accompagnare a fare la spesa o a comprare la pizza per compiere atti sessuali con la piccola in macchina. Le indagini, dunque, hanno fatto emergere un comportamento dell’indagato spregiudicatamente violento nei confronti della minore, giungendo a privarla di ogni difesa, poiché la minacciava che se avesse rivelato gli abusi avrebbe fatto sparire la madre e il fratello. Annichilita dalle minacce, la bambina ha taciuto per molto tempo, poi ha raccontato tutto e chiesto aiuto alla madre. Dopo aver valutato la genuinità del racconto offerto dalla piccola, per l’orco sono scattate le manette.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti