Latina, un anno di Capirci: azienda speciale ok, entro l’anno dismissione in lotti di Slm

309
L'assessore Giulio Capirci

E con il report dell’assessore Giulio Capirci si chiude il giro dei resoconti della giunta di Damiano Coletta ad un anno dal suo insediamento. L’assessore alle Finanze del comune di Latina riferisce di aver trovato un ufficio, bilancio e partecipate, “ben presidiato e organizzato, con qualche criticità lato personale (segreteria sguarnita, ufficio Iva senza addetto)”. “Non aveva bisogno di input per la gestione ordinaria – scrive -. I maggiori problemi discendono dalla gestione delle società partecipate: Latina Ambiente in liquidazione (poi fallita), Terme di Fogliano in liquidazione, Slm in liquidazione”.

Diversa la visione dell’ufficio tributi: “Ufficio in sofferenza per carenza di personale qualificato, soprattutto nell’Ufficio Tari. Organizzazione da ottimizzare: uffici distinti e distanti, senza possibilità di sfruttare possibili sinergie”. E il patrimonio? “L’organico dell’Ufficio Patrimonio risulta essere fortemente sottodimensionato. Va evidenziato che l’Ufficio in esame è stato fortemente penalizzato dal passaggio, a inizio 2016, di competenze connesse alla gestione impianti sportivi, avvenuto senza il corrispondente trasferimento del personale addetto”.

Di seguito il report completo dell’assessore Capirci.

Assessorato al Bilancio, Finanze, Tributi, Economato, Patrimonio, Società Partecipate

Assessore: Giulio Capirci

  1. BILANCIO, PARTECIPATE, ECONOMATO

Situazione iniziale

Ufficio ben presidiato e organizzato, con qualche criticità lato personale (segreteria sguarnita, ufficio IVA senza addetto). Non aveva bisogno di input per la gestione ordinaria. I maggiori problemi discendono dalla gestione delle società partecipate: Latina Ambiente in liquidazione (poi fallita), Terme di Fogliano in liquidazione, SLM in liquidazione.

Obiettivi raggiunti

  • Approvazione del bilancio di previsione (tra l’altro in forma armonizzata) entro i termini
  • Approvazione del rendiconto con lieve ritardo, un ottimo risultato in relazione alle novità normative introdotte e alle difficoltà riscontrate nella maggior parte dei Comuni, con tardiva estensione da parte del Ministero dei termini per l’approvazione del bilancio economico-patrimoniale, quando avevamo già approvato il tutto
  • Redazione e pubblicazione sul sito istituzionale del “Bilancio semplificato per il cittadino”

Obiettivi da perseguire entro la fine del 2017

  • Elaborazione di schemi di lavoro per il bilancio partecipato, il bilancio sociale e il baratto amministrativo;
  • Costituzione della nuova Azienda speciale per la gestione del servizio di igiene urbana;
  • Dismissione dell’intero pacchetto azionario della partecipata Terme di Fogliano;
  • Dismissione, tramite il liquidatore, degli asset di SLM in tre lotti;
  • Delibera di indirizzo per la chiusura formale dei progetti finanziati con mutuo, di concerto con il Servizio Lavori Pubblici;
  1. TRIBUTI

Situazione iniziale

Ufficio in sofferenza per carenza di personale qualificato, soprattutto nell’Ufficio TARI. Organizzazione da ottimizzare: uffici distinti e distanti, senza possibilità di sfruttare possibili sinergie.

Obiettivi da perseguire entro la fine del 2017

  • Delibera di giunta sulla zonizzazione delle aree edificabili, di concerto con l’Ufficio Patrimonio e Urbanistica;
  • Espletamento gara per l’individuazione del concessionario della TOSAP, dove è stato incluso il recupero della TARI giornaliera;
  • Espletamento gara per l’individuazione del soggetto che istituisca il portale tributario sul sito istituzionale, con possibilità di pagare i tributi online e con servizi accessori di riscossione.
  1. PATRIMONIO

Situazione iniziale

L’organico dell’Ufficio Patrimonio risulta essere fortemente sottodimensionato.

Va evidenziato che l’Ufficio in esame è stato fortemente penalizzato dal passaggio, a inizio 2016, di competenze connesse alla gestione impianti sportivi, avvenuto senza il corrispondente trasferimento del personale addetto.

Obiettivi raggiunti

Sono state effettuate rinegoziazioni dei canoni di locazioni passive che hanno contribuito alla riduzione della spesa per il bilancio comunale.

Obiettivi da perseguire entro la fine del 2017

  • Delibera di Giunta sulla zonizzazione delle aree edificabili, di concerto con Servizio tributi e Urbanistica;
  • Espletamento aste per alienazioni beni patrimoniali inseriti nel piano delle alienazioni;
  • Assegnazioni aree dei PEEP approvati, di concerto con il Servizio Urbanistica;
  • Delibera di Consiglio per impianti sportivi;
  • Delibera di giunta per tariffe impianti sportivi;
  • Riattivazione concessione porto di Rio Martino;
  • Aggiornamento concessione mineraria terme;
  • Assegnazione a terzi di immobili e locali a patrimonio non utilizzati direttamente;
  • Delibera sul federalismo demaniale;
  • Piano antenne telefonia, di concerto con Servizi Attività Produttive, Urbanistica e Lavori Pubblici;
  • Convenzione per fibra ottica, di concerto con Servizio Lavori Pubblici;
  • Delibera su reti gas, di concerto con Servizio Lavori Pubblici.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti