Latina, Tribunale senza magistrati. Pressing di Moscardelli sul Csm

Claudio Moscardelli
“Tre posti assegnati anziché uno: bene ma non basta”. E’ il commento del senatore pontino Claudio Moscardelli che, su sollecitazione del presidente del Tribunale di Latina Giuseppe D’Auria, sta seguendo molto da vicino la situazione emergenziale venutasi a creare nella sede di piazza Bruno Buozzi per carenza di organico.
“Dopo la segnalazione di D’Auria che di fatto metteva in evidenza un carico di lavoro doppio per ciascun magistrato, rispetto alla media del distretto – spiega Moscardelli -, mi sono preoccupato di sensibilizzare il Ministro della Giustizia Orlando e il CSM. Sul tema anche il Commissario dell’Ordine degli Avvocati aveva sottolineato la condizione drammatica per la giustizia a Latina.  Sono stati pubblicati dal CSM i posti vacanti e a Latina sono stati assegnati 3 posti anziché uno come previsto. Inoltre, ieri ho incontrato il Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Giovanni Legnini al quale ho rappresentato le condizioni del Tribunale di Latina”.
“Pur apprezzando l’attenzione mostrata con la pubblicazione di tre posti a Latina,  anziché uno – conclude Moscardelli – ho sottolineato le criticità evidenziate nella lettera del Presidente D’Auria e la necessità di un ulteriore impegno. Il Vicepresidente Legnini, che ringrazio per la sensibilità mostrata , mi ha assicurato che avvierà in tempi brevissimi un focus sulle realtà del Lazio particolarmente delicate: Civitavecchia e Latina saranno oggetto di approfondimento per adottare misure adeguate alle problematiche emerse”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti