Aprilia, blitz antidroga in periferia: un arresto e una denuncia

167

Proseguono le attività della Polizia Stradale di Aprilia, volte a contrastare la produzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio. Gli agenti del distaccamento di Aprilia questa mattina hanno denunciato un giovane del posto classe 1995, per aver coltivato marijuana all’interno di una serra rudimentale mentre ieri un 34enne del posto è finito ai domiciliari. A finire nei guai è stato Alessandro L., classe 1983, un insospettabile. La perquisizione presso l’abitazione di via dei Saliceti ha permesso al personale di appurare che un terreno posto dietro all’abitazione era stato adibito alla coltivazione di sostanze stupefacenti. Il 34enne era riuscito ad occultare 13 piantine di mariunana di due metri ciascuna, del peso complessivo di 20 chilogrammi. Al termine degli accertamenti le piante sono state poste sotto sequestro e l’apriliano ristretto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. La denuncia, questa mattina è scattata anche per Z.S., un giovane del 1995 già noto alle forze dell’ordine. Quando gli agenti hanno fatto irruzione all’interno della sua casa di via Dandolo, il giovane, nascosto all’interno di una serra artigianale, era intento a innaffiare parte del giardino promiscente la sua abitazione, dove aveva sistemato due piante di marijuana di due metri, che avrebbero fruttato 5 chili di sostanze stupefacenti

LE VOSTRE OPINIONI

commenti