The War – Il pianeta delle scimmie, tra grande intrattenimento e grandi emozioni si compie l’ascesa di Cesare e del suo popolo

85

A distanza di tre anni dal secondo capitolo, arriva in sala The War – Il pianeta delle scimmie, terzo film della trilogia reboot sulla celebre serie nata nel 1968. Matt Reeves torna a raccontare le gesta della scimmia Cesare, che combatte per il bene del suo popolo. A dare corpo e voce al personaggio c’è sempre Andy Serkis, re incontrastato della tecnica motion capture.

Cesare (Andy Serkis) e la sua colonia sono coinvolti in una battaglia con un esercito di soldati umani. La battaglia contrappone Cesare contro il leader degli umani, uno spietato colonnello (Woody Harrelson), in un incontro che determinerà il destino della loro specie e il futuro della terra.

Chissà cosa avrebbe pensato lo scienziato Will Rodman, interpretato da James Franco nel primo capitolo della trilogia, se avesse saputo che il suo piccolo Cesare sarebbe diventato un grande condottiero disposto a correre pericoli immani pur di salvare la sua specie. Lo ritroviamo così Cesare, invecchiato, indurito dal tempo, con numerosi peli grigi, con caratteristiche ancor più umane, con uno sguardo sempre più saggio e coraggioso. Andy Serkis si avvale dei miglioramenti acquisiti negli anni dalla motion capture per conferire estremo realismo al suo personaggio. La sua performance fisica ed espressiva è sbalorditiva, da Oscar, tanto che più volte ci si dimentica che c’è un umano a dare le movenze al personaggio. L’evoluzione di Cesare ha del magnifico, e osservandolo qui abbiamo una panoramica completa del suo arco narrativo, tanto che è impossibile non sentirsi legati e affezionati a lui. Non sono da meno gli altri attori che danno vita alle altre scimmie principali del film. Gli effetti speciali curati fino al minimo dettaglio ci regalano dei volti e degli occhi estremamente realistici e comunicativi e consentono una maggior immedesimazione allo spettatore nel mondo presentatoci.

Assolutamente degno di nota è anche il ruolo di Woody Harrelson, nei panni dello spietato Colonnello che si opporrà con tutte le sue forze a Cesare e alla sua colonia. Un’interpretazione intensa che regala un personaggio psicologicamente ben costruito nei suoi tormenti e punti di forza. Harrelson contribuisce a rendere più cupa l’atmosfera del film, che ci getta da subito in piena guerra e ci fa vivere tra alti e bassi, tra momenti di grande tensione e momenti invece più intimi, che regalano sincere emozioni. Matt Reeves si conferma un ottimo regista di questo genere, costruendo un film capace di intrattenere alla perfezione con inquadrature e sequenze di grande spettacolarità visiva, e allo stesso regalare numerosi spunti di riflessione, dal tema sulla diversità di specie a quello sul maltrattamento degli animali. Anche sceneggiatore, Reeves scrive una sceneggiatura che rispetta con regolarità i canoni ottenendo così un ottimo risultato per mantenere alta l’attenzione del pubblico. A dar prestigio alla pellicola vi sono infine una fotografia che grazie alle sue numerose tonalità riesce a farci percepire l’ostilità degli ambienti in cui il film è ambientato, e una calzante colonna sonora composta dal sempre grande Michael Gioacchino, che supporta e amplifica  le emozioni che le immagini ci trasmettono.

The War – Il pianeta delle scimmie è un film che ha tra i suoi pregi quello di raccontare mostrando, e affidandosi alle riuscite caratteristiche dei due precedenti capitoli porta alla luce la degna conclusione di questa trilogia. Una trilogia entusiasmante e avvincente, che ci regala, come già detto, non solo intrattenimento di alta qualità ed emozioni sincere, ma anche uno dei personaggi, quello di Cesare, più interessanti di questo genere da qualche anno a questa parte.

The War – Il pianeta delle scimmie, diretto da Matt Reeves con Andy Serkis e Woody Harrelson è in sala dal 13 luglio nei cinema di Latina (Oxer, Corso Multisala), Aprilia (Multiplex Village Cinemas), Formia (Del Mare Multisala), Gaeta (Cinema Teatro Ariston) e Terracina (Rio Multisala).

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

LASCIA UN COMMENTO