Circeo, escursionisti inglesi si perdono sul promontorio. Salvati dai carabinieri forestali

410
Foto di repertorio

Si era temuto il peggio, ma alla fine la “pratica” si è risolta con un brutto spavento. Pomeriggio pieno di angoscia quello di oggi per le sorti di una coppia di escursionisti inglesi – lei 30enne, lui 40enne – intenzionata a raggiungere il Picco di Circe, la vetta più alta del promontorio del Circeo, da dove si può godere un panorama mozzafiato. Nel bel mezzo del cammino del sentiero che collega Torre Paola, versante Quarto Freddo, alla meta i due si sono persi fuori dal percorso e disorientati non sono più riusciti a riguadagnare la strada. Spaventati dalla pericolosità dei luoghi che stavano attraversando immersi nella vegetazione, hanno pensato bene di chiedere soccorso al 112. La segnalazione è stata trasmessa alla stazione dei carabinieri forestali di Sabaudia che hanno prontamente risposto inviando sul posto una pattuglia. I carabinieri verdi, perfetti conoscitori della montagna, si sono addentrati nella selva a piedi fin quando sono riusciti a raggiungere i due sfortunati turisti che con il loro aiuto, sebbene scossi per via della disavventura, son riusciti a tornare alla base del promontorio nei pressi del lungomare di Sabaudia dove, nel frattempo, erano stati convogliati anche i vigili del fuoco, la Polizia Locale e il personale del 118.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti