Sezze, attestato di benemerenza alla giornalista Giuseppa Accapezzato per i suoi primi cento anni

Sergio Di Raimo e Giuseppa Accapezzato

Sabato scorso, 15 luglio, la comunità setina ha festeggiato la “nuova” centenaria Giuseppa Accapezzato. Il sindaco Sergio Di Raimo le ha consegnato un attestato di benemerenza “per l’esperienza vissuta in questi primi cento anni” esprimendo la partecipazione della Città di Sezze alla sua gioia “augurandole ancora tanta salute e serenità”.

Alla cerimonia che si è tenuta presso Villa Karol erano presenti oltre i numerosi famigliari di Giuseppa, gli ospiti e il personale della casa di riposo, il dirigente della cultura Piero Formicuccia, amici e parenti che si sono intrattenuti fino a tarda sera per festeggiare insieme alla centenaria questo giorno così importante. La signora Giuseppa è stata una delle prime donne setine a trasferirsi a Roma per lavorare come giornalista, già dagli anni ’50, presso il Messaggero e si è saputa districare sempre con professionalità nel lavoro dedicandosi contemporaneamente alla famiglia non perdendo mai di vista gli affetti familiari che aveva lasciato a Sezze.

“E’con grande piacere a nome della città – ha dichiarato il sindaco Sergio Di Raimo – recare il saluto e l’augurio alla signora Giuseppa Accapezzato per il compimento dei suoi 100 anni di vita. Queste occasioni rappresentano un momento importante per una comunità perché si possano riscoprire valori importanti legati alla esperienza di vita di chi ha attraversato i decenni e con essi diverse epoche. La signora Accapezzato ha affrontato momenti drammatici come quelli delle due guerre mondiali, la povertà, ma anche la ripresa e l’entusiasmo del secondo dopoguerra. Queste esperienze insieme al bagaglio di saggezza, debbono rappresentare un modello ed un esempio per le nuove generazioni. Auguri alla signora Giuseppa, alla sua famiglia ed a tutti coloro che hanno voluto condividere un così alto momento di gioia e felicità”.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti