Latina, due fendenti all’addome della cognata: donna arrestata per tentato omicidio

Brutale aggressione nella tarda serata di ieri all’interno di un appartamento di via Kennedy a Latina dove gli agenti della squadra Volante della Polizia di Stato hanno rinvenuto una donna ferita in una pozza di sangue e arrestato la cognata per tentato omicidio. A finire in carcere con la pesante accusa è stata la 38enne Diana Lepri, già nota alle forze dell’ordine. Avrebbe agito n preda agli effetti di alcol e droga, un mix che le avrebbe fatto perdere i lumi della ragione.

L’allarme alla Polizia era scattato intorno alle 22 per una lite in famiglia. Quando gli agenti sono arrivati nell’abitazione di via Kennedy, la 38enne si trovava in cucina armata di coltello en gridava di uccidere i sui congiunti; sua cognata invece si trovava nella stanza vicina, riversa sul letto, in un lago di sangue, ferita all’addome da due fendenti.

Disarmata, la 38enne è stata arrestata e trasportata poi nel carcere Rebibbia di Roma, sua cognata soccorsa e trasportata in ospedale.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti