Lady Terracina, tre inglesi per sognare il terzo scudetto consecutivo

247

L’Euro Winners Cup alle spalle, il campionato dietro l’angolo. Con la tappa abruzzese di San Salvo del prossimo week end, la Lady Terracina di Alessio Cicerani si giocherà tutte le fiches legate alla finalissima (dove il Napoli attende la rivale del gruppo A) contro le cugine del Terracina BS e l’Olimpus Roma. Una doppia sfida che sancirà le sorti del sodalizio caro al presidente Di Fonsi, attivissimo in questa finestra di mercato con tre acquisti da urlo.

Si tratta di un trittico tutto proveniente dal Portsmouth, team inglese reduce dal secondo posto europeo nella Champions League di Nazarè e da sempre sulla cresta dell’onda nel movimento inglese, dove può vantare un palmarès unico, infarcito di successi nazionali e titoli locali, impreziositi dalle ultime convincenti apparizioni europee.

Sarah Kempton, capitano e anima delle pompeys con un passato nel Chelsea, Louise Hillier capocannoniere degli europei di beach soccer con l’Inghilterra campione e Katie James, aitante giocatrice con un innato fiuto del goal e il football nelle vene, saranno a disposizione della Lady Terracina già dalla decisiva tappa abruzzese, primo ed ultimo passaggio per strappare il pass per San Benedetto. L’inferno o al paradiso in una manciata di giorni. Tutto o niente a partire dal sentitissimo derby con il Terracina BS.

“Siamo soddisfatte degli ultimi acquisti effettuati – dichiara il presidente biancoceleste – Con questi ultimi innesti e il ritorno di Elisa Bartoli dall’esperienza azzurra – prosegue Di Fonsi – siamo pronte per affrontare il derby e la sfida con l’Olimpus con grandi aspettative e l’innata ambizione di difendere con le unghie e con i denti il tricolore conquistato la scorsa annata. Noi – conclude – rispettiamo tutti i nostri avversari, ma non temiamo nessuno”.

Mentre sale la tensione per la sfida con il Terracina BS, la società campione d’Italia in carica cale il tris di acquisti per centrare la terza finale consecutiva. Un’impresa sportiva resa ancora più ardua dallo spessore degli avversari e della competitività acquisita nel corso degli anni dal campionato femminile.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti