Giardini di Ninfa, il Festival Pontino di Musica torna nella magica Oasi di Pantanello

172

Fiori e boschi sono i protagonisti del prossimo appuntamento del Festival Pontino di Musica che torna anche quest’anno, sabato 29 luglio alle ore 21, nel magico spazio naturale offerto dall’Oasi di Pantanello, nei Giardini di Ninfa a Cisterna di Latina, nel 2015 dichiarati il “Parco più bello d’Italia”. Dopo il grandissimo successo, nella passata stagione, della serata dedicata agli uccelli nel repertorio pianistico, Alfonso Alberti si rimette in rapporto con la natura incontaminata di questo luogo magico, nel tratto dell’Oasi chiamato “La Cattedrale”, ideata da Lelia Caetani, dedicando questa volta il suo concerto a Musiche per un giardino (e un omaggio al bosco), ossia quelle pagine pianistiche che hanno come soggetto i fiori dei giardini e la magia dei boschi.

Un programma affascinante che spazia dall’800 ad oggi, con musiche, anche rare, di Schumann, Schubert, Liszt, Giorgio Gaslini – con i suoi Fiori musicali del 2012 il noto compositore milanese rende un omaggio a Girolamo Frescobaldi – Čajkovskij, Debussy e, in chiusura di programma, di Kaikhosru S. Sorabji, compositore anglosassone di origine Parsi che nel 1923 scrisse un bellissimo “Poema per piano” intitolato Le jardin parfumé.

«Come accaduto nella scorsa edizione – precisa il pianista Alfonso Alberti, che ha ideato il programma -, il concerto per l’oasi naturale di Pantanello tiene conto delle specificità del luogo mettendosi in relazione con esse. L’anno scorso l’attenzione era puntata sul dato ornitologico, con un programma tutto legato al canto degli uccelli e al fascino che da sempre esso esercita sui compositori. Quest’anno, tenendo conto che Pantanello è attiguo a quella meraviglia naturale che sono i giardini di Ninfa, il tema del concerto è proprio l’immagine del giardino. Cuore del programma è un’importante e affascinante composizione del compositore britannico di origine indiana Kaikhosru S. Sorabji, vissuto nella prima metà del Novecento. Il suo brano Le jardin parfumé coglie nell’immagine del giardino l’aspetto più sensuale. Il programma comprende anche brani di ascolto più comune, dal grande repertorio romantico, come Il bucaneve di Čajkovskij e Die Rose di Schubert/Liszt, e postromantico, con lo splendido Jardins sous la pluie di Debussy, nonché un omaggio al grande compositore e jazzista italiano Giorgio Gaslini, che nei suoi Fiori musicali si era ispirato a fiori veri e propri, componendo così un particolarissimo giardino musicale». Il programma si apre inoltre con le Waldszenen, ossia le Scene dal bosco di Schumann: «questo a omaggiare – conclude Alberti – il luogo stesso del concerto, la doppia fila di carpini di Pantanello, le cui punte si toccano a creare un luogo a metà fra bosco e cattedrale, entro cui scorrono le note del pianoforte».

ALFONSO ALBERTI suona (il pianoforte) e scrive (libri sulla musica). Sua grande passione è la musica d’oggi, nella convinzione che essa sia un’opportunità formidabile per capire il tempo che ci troviamo a vivere, e noi stessi che viviamo in questo tempo. Gli sono state affidate più di cento prime esecuzioni assolute, fra cui opere riscoperte di G. Scelsi, N. Castiglioni, G. Sinopoli. Ha suonato in luoghi come il Konzerthaus di Vienna, il LACMA di Los Angeles, la Cappella Paolina del Quirinale e il Teatro Bibiena di Mantova. Ha pubblicato più di venti dischi solistici e cameristici. Il CD Stradivarius col Concerto di Petrassi ha vinto il Premio della critica come miglior disco 2012 in Italia. Recente è l’uscita di Giorgio Gaslini: Murales Promenade, sempre per Stradivarius. Fra i suoi libri: La rosa è senza perché. Niccolò Castiglioni, 1966-1996 (LIM, 2012), Vladimir Horowitz (L’Epos, 2008), Le sonate di Claude Debussy (LIM, 2008) e Niccolò Castiglioni, 1950-1966 (LIM, 2007).

Info: Fondazione Campus Internazionale di Musica, Via Varsavia, 31 – 04100 Latina, tel. 0773 605551, 605550, www.campusmusica.it; info@campusmusica.it

Biglietti: posto unico 20 euro

PROGRAMMA

Sabato 29 luglio 2017, ore 21
Oasi di Pantanello (Cisterna di Latina), Giardino di Ninfa
Alfonso Alberti – pianoforte

Musiche per un giardino (e un omaggio al bosco)

  1. Schumann,Waldszenen (Scene dal bosco)op. 82(1848-1849)
  2. Schubert /F. Liszt ,Die Rose(La rosa) (1820, trascr. 1838)
  3. Gaslini,Fiori musicali(2012): Artemisia – Hypericum – Ligustrum – Pulsatilla – Amantilla – Hesperis – Speronella – Gensara
  4. I. Čajkovskij,Il bucaneve(dai Mesi, 1876)
  5. Debussy,Jardins sous la pluie(da Estampes, 1903)
  6. S. Sorabji,Le jardin parfumé(Il giardino profumato) (1923)

LE VOSTRE OPINIONI

commenti