Sonnino, lite tra confinanti finisce con gli spari: moglie e marito gravi, un arresto

769

Ha visto la moglie litigare con la vicina e allora ha preso la sua scacciacani modificata e ha sparato: due i feriti gravi a Sonnino, trasportati in eliambulanza al San Camillo di Roma, e un arresto.

Mezzogiorno di fuoco oggi in località Morgazzano/Sant’Adamini del piccolo comune ausono. Da una banale lite per questioni di confine del proprio terreno si è passati a un regolamento di conti a mano armata. Protagoniste due coppie di coniugi, mogli e mariti compaesani con rapporti incrinati da tempo, sempre per motivi legati al terreno. A sparare uno dei due uomini, giunto nel paese natale da pochi giorni per trascorrere le vacanze – lui e la moglie sono residenti a Roma da anni -, per difendere la consorte “aggredita” dalla vicina. Accecato dalla rabbia avrebbe quindi preso l’arma e sparato, ferendo la coppia avversaria, moglie e marito per i quali si è subito attivato il soccorso del 118.

L’esatta dinamica dei fatti è al vaglio del carabinieri della locale stazione, in sinergia con i colleghi del Norm della Compagnia di Terracina. Per ora lo sparatore è stato sottoposto a fermo.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti