Duplice tentato omicidio a Sonnino, 70enne in carcere. Arma sequestrata

552

Andrea Lattanzi, 70enne di Sonnino, l’uomo che ieri ha ferito gravemente i suoi vicini di casa, si trova ora nel carcere di Latina. Dovrà rispondere dei reati di duplice tentato omicidio, lesioni personali gravi ed aggravate e detenzione illegale di arma alterata.

Erano le 11.30 di ieri quando, presso la sua abitazione di via Volosca a Sonnino, Lattanzi insieme ad altri familiari avrebbe intrapreso un’accesa discussione con i coniugi vicini con i quali da tempo erano sorti dissidi per motivi di confine. La discussione era degenerata in una violenta colluttazione, al culmine della quale il 70enne si era munito dell’arma che deteneva illegalmente della propria abitazione e aveva esploso sette colpi all’indirizzo della coppia, attingendo la donna al torace e all’addome mentre l’uomo alla testa ed alla scapola. I due feriti erano stati prontamente trasferiti mediante eliambulanza a Roma, rispettivamente all’ospedale San Camillo ed al policlinico Umberto I dove erano stati ricoverati con prognosi riservata.

Il 70enne è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Sonnino, al termine di una breve indagine svolta con i colleghi del Norm di Terracina. L’arma utilizzata da Lattanzi, una pistola Kimar “mod.85”, calibro 8 millimetri, modificata artigianalmente, è stata posta sotto sequestro.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti