Piano del Parco, Sabaudia supera l’impasse: decolla il tavolo per le osservazioni

Decolla a Sabaudia il tavolo di studio per le osservazioni al Piano del Parco. Dopo l’impasse iniziale provocata dall’intemperanza di chi propagandava la possibilità di fatto inesistente di rivedere lo strumento già adottato dalla Regione Lazio, ritenuto troppo restrittivo senza considerare invece la sussistenza dei vincoli esistenti sanciti dalle normative regionali, nazionali ed internazionali e le opportunità di sviluppo in esso contenuto, questa mattina il lavoro si è concentrato sulle osservazioni migliorative consentite in questa fase procedurale.

Le proposte presentate sono state messe a disposizione del tavolo i cui componenti si sono suddivisi il lavoro per un’ulteriore scrematura e perfezionamento: un gruppo (coordinato dall’architetto Tommaso Agnoni e dal geometra Carlo Pirani) seguirà le osservazioni al Piano e un secondo gruppo (coordinato dall’architetto Vittorio Tomassetti e il dottor Franco Brugnola) le osservazioni alla Vas (Valutazione ambientale strategica).

Il 29 agosto, intanto, è previsto il Consiglio comunale di Sabaudia con all’ordine del giorno l’illustrazione del Piano del Parco alla città. E’ stata già calendarizzata per il 22 settembre una seconda assise civica con all’ordine del giorno l’approvazione delle osservazioni al Piano e alla Vas che saranno poi inviate in Regione. Prima di questo secondo Consiglio la proposta deliberativa sarà vagliata dalla commissione urbanistica presieduta dal consigliere Francesca Avagliano.

La seduta di oggi si è conclusa portando a casa un doppio risultato: la condivisione del fatto che il Piano del Parco non è solo del Parco ma anche della comunità e in questo caso del Comune di Sabaudia e la condivisa necessità di un incontro tra il sindaco e più in generale l’amministrazione comunale e i vertici dell’ente Parco, presidente e/o direttore, per rendere partecipi questi ultimi del lavoro in corso relativo alla predisposizione delle osservazioni.

L’altro ieri, 23 agosto, il Comune di Sabaudia ha ricevuto le associazioni di categoria per un confronto ufficiale in merito al Piano del Parco. L’iniziativa è stata voluta dall’assessore alle Attività Produttive e Turismo Fabiana Marangoni ed è stata volta alla condivisione delle attività che l’Ente sta ponendo in essere al fine di fare le dovute osservazioni al Piano, così come previsto dalla normativa vigente.

L’assessore all’Urbanistica e Lavori Pubblici, Innocenzo Angelo D’Erme, intervenuto alla riunione, ha illustrato i criteri e le specificità del Piano del Parco nonché le azioni che l’Ente sta valutando in seno al tavolo di studio. Durante l’incontro sono stati illustrati anche i criteri con cui le categorie potranno presentare al Comune le proposte di osservazioni al documento in oggetto, secondo loro specifiche e autonome analisi derivanti dalle problematiche e criticità generali delle diverse realtà di categoria, offrendo loro così gli strumenti necessari per interagire con l’Amministrazione. Dal canto loro le associazioni – che hanno accolto con favore l’incontro, riconoscendo l’importanza di questa apertura da parte del Comune di Sabaudia – si sono confrontate tra loro concordando una linea d’azione unica, tutelando gli interessi generali e non particolari della cittadinanza tutta.

All’incontro hanno partecipato i rappresentati dell’Ascom Sabaudia, del Sib (Sindacato italiano balneari), della Coldiretti provinciale e comunale, della Confartigianato provinciale e della Cia (Confederazione italiana agricoltori) provinciale.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti