Latina, “Porte aperte” in via Mugilla. Il centro diurno si presenta alla comunità con una festa

Il 20 settembre prossimo a Latina il centro diurno per disabili di Via Mugilla si apre alla città ed invita tutti a festeggiare la ripresa delle attività dopo la pausa estiva.

Presso il centro di via Mugilla 23, gestito dalla cooperativa Osa, fervono i preparativi della kermesse che si terrà nel pomeriggio e fino alla serata di mercoledì 20 settembre. Pensata come primo ed importante impegno al rientro dopo la breve pausa estiva, la festa si intitola Porte Aperte proprio perché intende favorire l’incontro e la conoscenza con la comunità cittadina. Oltre che essere un impegno di civiltà, l’incontro fra le persone con disabilità e la gente che vive nel quartiere, è anche un modo per promuovere la coesione cittadina e lo sviluppo di una società a misura d’uomo, oltre gli steccati che spesso la poca conoscenza reciproca impone.

Gli utenti e gli operatori del centro sono al lavoro per creare un’ambientazione molto particolare, per condurre gli ospiti in un breve viaggio alla scoperta delle attività che si svolgono ogni giorno al centro. 

Non mancheranno naturalmente momenti di intrattenimento, con un buffet ed un concerto dal vivo da parte di un gruppo di amici del Centro Diurno.

“Questa manifestazione – afferma la coordinatrice Piera Polisena – è per gli ospiti del nostro centro il coronamento di mesi di lavoro e di impegno, una sorta di vera e propria conquista oltre le difficoltà con cui si confrontano quotidianamente”. “Per questo siamo fieri – ha concluso Polisena – di poter accogliere i nostri concittadini e dimostrare a tutti la grande ricchezza umana di cui sono portatori questi ragazzi”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti