Provincia di Latina, salgono a quattro i casi di Chikungunya. Attivato ambulatorio arbovirosi”

Nella provincia di Latina si sono registrati, al momento, 4 casi, 2 certi e 2 probabili, di Chikungunya, malattia virale che si manifesta con una sintomatologia simil-influenzale con febbre alta, brividi, cefalea, ecc. e artralgie, trasmessa dalle zanzare del genere Aedes che nel nostro Paese sono rappresentate dalla zanzara Aedes Albopictus, comunemente chiamata zanzara tigre. La notizia è arrivata in serata dalla Asl di Latina.
Non tutti i soggetti punti da una zanzara infetta manifestano i sintomi della malattia e, comunque, la stessa, nella maggioranza dei casi, è, solitamente, autolimitante.
“A seguito dei casi registrati e sulla base della circolare n° 20957del 10/07/2017 del Ministero della Salute – fa sapere al direzione generale della Asl -, il sindaco del Comune di Latina è già stato informato per competenza. Al tempo stesso, si sta provvedendo ad informare tutti i sindaci della provincia affinché predispongano le azioni propedeutiche
all’avvio di eventuali interventi di disinfestazione in caso vengano accertati casi per competenza”.
Un “Ambulatorio Arbovirosi” dedicato è stato attivato presso l’ospedale “Santa Maria Goretti”, UOC Malattie Infettive, per un periodo iniziale di due settimane, dal lunedì al venerdì, ad accesso diretto previa prescrizione da parte dei medici di medicina generale per i casi sospetti dei propri assistiti; l’ambulatorio fornirà inoltre agli stessi medici di medicina generale consulenza specialistica telefonica.
Sul sito internet della ASL di Latina saranno disponibili, nelle prossime ore, una serie di raccomandazioni per la popolazione generale, per la prevenzione delle punture di insetti.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti