Cittadini d’Europa, lavoratori del Mondo: a Ventotene il workshop della Cisl di Latina

Krzysztof Zanussi

La Cisl di Latina a Ventotene per parlare di lavoro, Europa e integrazione. L’iniziativa avrà luogo sull’isola dal 21 al 24 settembre; prenderanno parte una quarantina di giovani quadri sindacali, in gran parte donne, che stanno partecipando al progetto di formazione programmato, in questi ultimi anni, dal sindacato pontino. “Cittadini d’Europa, Lavoratori del Mondo” è il tema del convegno-studio. Il workshop, organizzato dalla Cisl di Latina, sarà supportato da facilitatori di IMO Italia e del CNR-IRCRES, e si baserà su focus tematici quali tavole rotonde, interventi di relatori appartenenti a istituzioni europee, nazionali e locali, da rappresentanti del mondo culturale e sociale; a questo seguiranno, in aula, attività attraverso le quali i partecipanti saranno chiamati ad offrire spunti e proposte capaci di trasformarsi in iniziative concrete

 Saranno affrontati temi quali il cambiamento culturale del sindacato con l’esempio di Cisl Sviluppo, la prevenzione della corruzione attraverso l’etica e lavoro, la retrospettiva e prospettiva del lavoro che cambia, Cisl ed Europa quali punti chiave e possibilità applicative per terminare con multiculturalità e lavoro come valori condivisi e bene comune. Quest’ultimo focus tematico vedrà, tra gli altri, la presenza del regista Krzysztof Zanussi, una voce spesso scomoda nel panorama culturale internazionale, che offrirà certamente alla platea interessanti spunti di riflessione.

Tra i relatori del workshop saranno presenti Erika Rizziato CNR-IRCRES, Erika Nemmo IMO Italy, Antonio Cappiello esperto anticorruzione IMO Italy, Andrea Giansanti docente università la Sapienza Roma, Giuseppe Iuliano Componente del Comitato Economico e Sociale Europeo, Ermanno Bonaldo Presidente aggiunto EFFAT, Giancarlo Penza Comunità di Sant’Egidio-Rapporti Internazionali.

Ai lavori, che saranno presieduti da Giovanna Ventura, segretaria organizzativa confederale Cisl, prenderanno parte Andrea Cuccello, segretario confederale Cisl, Paolo Terrinoni, segretario generale Cisl Lazio, Damiano Coletta, sindaco di Latina e Gerardo Santomauro, sindaco di Ventotene.

“Abbiamo organizzato questo appuntamento a Ventotene, luogo simbolo dell’Unità Europea, – spiega Roberto Cecere, segretario Generale Cisl di Latina – per parlare con i nostri giovani dello sviluppo del sindacato, con l’obiettivo di raccogliere spunti e proposte che possano dar vita a iniziative concrete. Come Cisl crediamo nello sviluppo della leadership orizzontale dei quadri dirigenti, un tema questo che ha trovato anche molto spazio nelle tesi del XVIII Congresso Nazionale e sul quale l’Organizzazione punta molto. Un sindacato responsabile e moderno deve essere attento ai mutamenti della società, ed esercitare il proprio ruolo sociale di promotore di modelli di sviluppo capaci di accogliere le diversità che vengono dai vari attori, e contribuire a creare una crescita sostenibile ed attenta. Il mondo del lavoro non può essere disconnesso da temi di così stringente attualità e drammaticità come quelli legati all’Europa, alla legalità, all’integrazione.”

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti