Latina, decibel e divieti di sosta. Associazione Futura: solidarietà ai residenti di viale Italia

Viale Italia a Latina teatro di eventi, ma i residenti lamentano disagi sia in termini di mobilità che di quiete pubblica. Lo riferisce in una nota stampa l’Associazione Futura che non ha nulla obiettare agli “organizzatori che fanno giustamente il loro lavoro” ma contesta all’amministrazione comunale il fatto di continuare “ad ignorare i disagi arrecati”.

“Premesso  che l’Associazione Futura – si legge in una nota del sodalizio – è a favore di  qualsiasi evento  che dia un contributo alla crescita sociale, economica e culturale della città, ci  sentiamo in dovere di esprimere la nostra solidarietà ai residenti di Viale Italia, che negli ultimi due anni anni hanno subito e stanno subendo il disagio  per le continue manifestazioni a suon di musica sotto le loro abitazioni private. Eventi, che con stand e concerti occupano il viale anche  per 5 giorni consecutivi, impedendo a chi risiede, anziani, donne, invalidi, di poter accedere liberamente con la propria auto davanti l’ingresso delle abitazioni. Oltre al disagio della mobilità, il disturbo alla quiete pubblica. Chiediamo al sindaco, paladino della legalità e del bene comune, di vigilare a tutela dei residenti di Viale Italia: condivide il sindaco i palchi musicali posizionati sotto le finestre delle civili abitazioni? Condivide i mega generatori che disturbano a qualsiasi orario? Fatte le ordinanze, chi controlla gli orari?  Durante i concerti le emissioni sonore sono rumorose al punto tale che a porte e finestre chiuse ci sono ancora vibrazioni molto forti. Diventa difficile riposare in casa, impossibile fare la spesa e parcheggiare vicino casa senza preoccuparsi dei divieti di sosta , rimozione e di transito sparsi intorno a Viale Italia. L’amministrazione Coletta considera i residenti di Viale Italia cittadini di serie B? Vi abitano persone con normali esigenze e che hanno creduto nel nuovo libro. Qual è la posizione al riguardo dei consiglieri di Lbc? Nulla contro gli  organizzatori che fanno giustamente il loro lavoro,ma constatiamo che la maggioranza Lbc continua ad ignorare i disagi arrecati”.
L’Associazione Futura invita la commissione consiliare competente di programmare gli eventi tutelando le esigenze di tutti e di considerare location alternative come ad esempio l’area del mercato del martedì.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti