Piano del Parco e Vas, ultima chiamata per le osservazioni. Sportello ad hoc nella sede dell’Ente del Circeo

Si avvicina la scadenza per la presentazione delle osservazioni al Piano del Parco del Circeo e alla relativa Valutazione ambientale strategica, adottati dalla Regione Lazio il 25 luglio scorso. Si tratta della programmazione di 86 obiettivi operativi di tutela e al contempo di valorizzazione dei territori del Circeo che ricadono nei comuni di San Felice Circeo, Sabaudia, Latina e Ponza, limitatamente all’isola di Zannone. Una volta acquisite le osservazioni le stesse avranno una risposta o in positivo o in negativo, dopodiché il Piano sarà approvato definitivamente e quindi si avrà “un quadro di riferimento utile per tutta la comunità che vive e opera nel territorio del Parco”, precisa l’Ente Parco. “Interventi da anni attesi da cittadini, e non solo – si legge in una comunicazione del Parco nazionale del Circeo -, sul patrimonio urbanistico ed edilizio esistente; far avviare in alcuni casi, finalmente, opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, ristrutturazione, bioedilizia, antisismica, barriere architettoniche, fino ad un ampliamento dell’esistente entro il 20% in alcune aree; certezza delle norme tecniche di riferimento su tutta la zonazione del Parco; maggiori tutele e opportunità per agricoltori anche per realizzare agriturismi e agri-campeggi; cambi di destinazione d’uso possibili su molte tipologie di edifici e locali per favorire commercio, servizi, nautica, sport; progetti e regole certe su chi vuole investire su turismo, commercio e agricoltura. Pensiamo alla previsione del Piano sul riconoscere a parte di Molella la destinazione a zone agricole per operatori che in quell’area, sino ad oggi, hanno dovuto operare, non per colpa del Parco, quasi ‘abusivamente’, senza titolo, dovendo rinunciare a finanziamenti ed altre opportunità”.

L’Ente Parco in queste settimane sta continuando a favorire informazioni sul Piano e la Vas e ad accompagnare gli interessati alla predisposizione e sostenibilità delle osservazioni: diverse le partecipazioni di presidente, direttori e tecnici alle assemblee promosse dalle istituzioni; diversi gli incontri con cittadini, associazioni, tecnici, operatori economici, agricoltori, categorie, ordini professionali al fine di puntualizzare con precisione le informazioni in modo trasparente e funzionale.

“Per ottimizzare questo percorso, al fine poi di offrire un efficace ed efficiente servizio di collaborazione con il territorio, l’Ente Parco – fanno sapere dalla sede di via Carlo Alberto – ha attivato poi uno ‘Sportello Piano’ dove il direttore e i tecnici, su appuntamento, sono a disposizione”.

Info

  • Entro il 29 settembre potranno essere presentate Osservazioni al Rapporto Ambientale in ambito V.A.S. ESCLUSIVAMENTE ai seguenti enti: all’Ente Parco Nazionale del Circeo (soggetto proponente) – Via Carlo Alberto, 188 04016 Sabaudia    (LT); all’Autorità Procedente: Regione Lazio – Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali Via del Pescaccio, 432  00147 Roma; all’Autorità Competente: Regione Lazio – Direzione Regionale Valutazioni Ambientali e Bonifiche –   Via del Giorgione, 129  00147 Roma.
  • Entro il 19 ottobre chiunque potrà presentare Osservazioni al Piano del Parco facendole pervenire, ESCLUSIVAMENTE al protocollo dell’Ente Parco Nazionale del Circeo – Via Carlo Alberto, 188 – 04016 Sabaudia (LT), in formato cartaceo (carta semplice) o via PEC all’indirizzo parconazionalecirceo@pec.it e preferibilmente utilizzando i modelli disponibili sul sito web istituzionale indicando tutti gli elementi utili ed indispensabili per la loro valutazione.

Modelli: I modelli utilizzabili per le osservazioni possono essere scaricati al seguente link: http://www.parcocirceo.it/dettaglio.php?id=43135

Intanto è fissato per venerdì 22 settembre, il Consiglio comunale di Sabaudia per l’approvazione delle osservazioni alla Vas proposte dal tavolo di studio istituito nel corso dell’estate dall’ente municipale al fine di far pervenire agli indirizzi indicati ed entro la scadenza fissata proposte di revisione organiche, favorite dalla partecipazione e quindi condivise.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti