Terza giornata di Giallolatino, arrivano i big: Pinketts, Pulixi, Cappi e Riccardi. Poi il Beer Book

Terza giornata del festival Giallolatino. Appuntamento al centro commerciale Morbella con ben 9 autori nazionali che si alterneranno nella piazzetta centrale, mentre al piano superiore è allestita la mostra sui libri gialli della Mondadori, una collezione donata dalla famiglia Gatti. Ma veniamo alle presentazioni. Si parte alle 17 con la presentazione dei romanzi e incontro con Piergiorgio Pulixi, autore de ‘La scelta del buio’, Fabio Girelli, autore de ‘Il settimo esorcista’, Nicola Verde, autore de ‘Il vangelo del boia’. Presentano Giorgio Bastonini e Stefania De Caro. Poi a seguire presentazione dei romanzi e incontro con gli autori Enrico Luceri, autore de ‘Dietro questo sipario’, il romanzo ‘La notte della rabbia’ di Roberto Riccardi, presentano Fabio Mundadori e Stefania De Caro; alle 19 presentazione dei romanzi e incontro con gli autori Andrea Carlo Cappi con ‘Ladykill, morte accidentale di una lady’, Paolo Tagliaferri con ‘Nessuna notizia dalla notte’, Andrea G. Pinketts con ‘Sangue di yogurt’, presenta Gian Luca Campagna e Diego Zandel. Nello specifico trattiamo del romanzo del colonnello dell’Arma Roberto Riccardi: Roma, 1974. I terroristi delle Sap hanno rapito il professor Marcelli, astro nascente della politica nazionale. Le indagini che il colonnello dell’Arma Leone Ascoli avvia insieme al giudice Tramontano si presentano subito complesse. L’unico appiglio è la presenza di una testimone. Come se non bastasse, alla porta dell’ufficiale bussa Bepi, un ex partigiano che gli ha salvato la vita ad Auschwitz: l’uomo gli comunica che l’aguzzino del campo si trova in città sotto falso nome e gli chiede di consegnarglielo. Un Roberto Riccardi in straordinaria forma per un grande romanzo.

Poi, quello di Cappi, un’indagine sulla morte di lady Diana.                                               Estate del 1997: agenti di servizi segreti deviati hanno pianificato ed eseguito con lucida ferocia l’eliminazione a Parigi di una principessa inglese divorziata e del suo amante, un miliardario egiziano. Ma il sicario Carlo Medina viene incaricato di risalire le tracce di un attentato che il mondo intero considera una morte accidentale e di eliminare i responsabili… La penna corrosiva di Andrea Carlo Cappi colpisce ancora, in ‘Ladykill, morte accidentale di una lady’ una verità nascosta nella fiction narrativa che lascia aperta ogni tipo di riflessione. Ancora, il romanzo di un autore rivelazione. Torna il commissario ricco d’umanità creato dallo scrittore Piergiorgio Pulixi. Alcune persone nascono col buio dentro, altre, nel buio, ci devono entrare per catturare chi ha deciso di vivere nell’oscurità. Il commissario Vito Strega è rientrato in servizio operativo dopo che una commissione disciplinare interna lo ha reintegrato. Strega deve fare luce sul suicidio di un ispettore della Omicidi e nota da subito delle incongruenze. Conosceva la vittima, avevano condotto un’indagine insieme, anni prima. Non crede che il collega si sia suicidato… E infine un inciso sul geniale Andrea Pinketts Strabilianti, misteriose, le storie di un Andrea G. Pinketts sempre più geniale sono ambientate in quattro angoli del mondo differenti, dalla Francia all’America all’isola di Santa Mutanda, passando per l’Italia, sulle tracce di assassini seriali (e non solo). Storie di emarginati, orgogliosi di esserlo. Chi uccide le Miss Yogurt? Per rispondere a questa domanda, due giornalisti col pelo sullo stomaco s’imbattono nella corruzione della politica locale di un’immaginaria cittadina francese, scoprendo molto di più di quanto in verità cercassero.

La serata finale presso il birrificio East Side. Resta uno dei premi letterari più bevuti d’Italia. E sì, perché parliamo di bionde. Ma non sono solo donne, né solo sigarette di contrabbando, nè solo birra, ma il biondo nel birrificio artigianale East Side una volta all’anno si trasforma in giallo mixando l’arte della bella scrittura con quella del buon bere. E così che tre anni fa è nato Beer Book. I vincitori del concorso più alcolico d’Italia si porteranno a casa oltre alla pubblicazione nell’antologia di Giallolatino anche una cassa di birra. Quindi serata conviviale finale per il festival Giallolatino, con la premiazione del concorso letterario Beer Book, giunto alla seconda edizione e patrocinato dal birrificio artigianale East Side, situato in via Pontina, 134 a Latina. I migliori racconti in gara sono stati inseriti nell’antologia Giallolatino XI mentre la giuria -nella conviviale di birra artigianale e pizza di ogni tipo offerta da Lievito Madre- deciderà chi saranno i primi tre classificati, che si porteranno a casa il bottino delle casse di birra messe in palio, dalla Bere Nice alla Sera Nera passando per Sweet Earth, tra le migliori etichette prodotte dal birrificio artigianale pontino. Ma quando si è all’interno di un birrificio artigianale non può mancare la musica: infatti, il cantautore Davide Pezzella in arte Verso si esibirà con alcuni pezzi tratti dal suo vasto repertorio musicale. L’artista ha alle spalle tre album, diversi concerti e performance nazionali e differenti collaborazioni con artisti di fama mondiale, coltivate per arricchire il suo panorama musicale: al birrificio East Side, Verso si esibirà cantando tracce del suo terzo album, in particolare ‘Inestimabile’, estratto dall’omonimo album.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti