Campagna Nastro Rosa 2017, a Terracina la cerimonia di inaugurazione

Torna anche quest’anno in provincia di Latina l’appuntamento con la “Campagna Nastro Rosa”, iniziativa promossa dalla Lega per la lotta contro i tumori in collaborazione con la Asl di Latina, il supporto dell’Università La Sapienza Polo Pontino e di tutti i Sindaci della provincia per sensibilizzare sull’importanza della prevenzione nella battaglia contro il tumore al seno.

La campagna, che è giunta alla sua 25esima edizione e si svolgerà per l’intero mese di ottobre in contemporanea con più di 70 paesi nel mondo, sarà aperta ufficialmente domani 1 ottobre con una cerimonia in programma a partire dalle 9.30 presso la sala consiliare del Comune di Terracina che raccoglie il testimone da Roccagorga, Sabaudia e Gaeta che hanno ospitato l’evento negli anni precedenti. Dopo i saluti dei sindaci di Terracina Nicola Procaccini e Roccagorga Carla Amici e del vice sindaco di Terracina Roberta Tintari, sono previsti gli interventi del presidente della Lilt provinciale Alessandro Rossi, del delegato per il polo pontino de La Sapienza Carlo Della Rocca, del direttore clinico della Breast Unit Fabio Ricci e del direttore sanitario della Asl Luciano Cifaldi.

 Per l’intero mese di ottobre tutti gli aderenti alla “Campagna Nastro Rosa 2017”, si impegneranno a promuovere iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla prevenzione del tumore al seno. In particolare, in segno di adesione, i Sindaci dei Comuni pontini sono chiamati ad illuminare di rosa – colore simbolo della lotta contro il tumore al seno – edifici, piazze, monumenti, fontane e qualsiasi altro elemento artistico e culturale che faccia parte del patrimonio storico delle città da loro amministrate.

Un gesto importante che si inserisce nella battaglia non soltanto medica ma anche e soprattutto culturale per sconfiggere il tumore al seno attraverso gli strumenti della prevenzione, dell’educazione in campo oncologico e della sensibilizzazione, una battaglia alla quale tutti, ciascuno per il proprio ruolo, possono dare un contributo fondamentale.

La cerimonia di domenica rappresenta dunque un momento importante nell’ambito dell’azione di sensibilizzazione che da decenni la Lilt pontina svolge sull’intero territorio provinciale e della Asl che, grazie alla Breast Unit, è in grado di fornire un approccio multidisciplinare nel percorso diagnostico e terapeutico di assoluta eccellenza per quella patologia oncologica che risulta essere prima per incidenza nella popolazione femminile, il tumore al seno, la cui guaribilità supera il 90% dei casi.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti