Priverno, colpo grosso con la maschera di carnevale: due arresti per la rapina alla commessa di Eurospin

Arrestati dopo oltre un anno i presunti autori della rapina commessa in danno di una commessa del negozio Eurospin di Priverno. A finire in carcere questa mattina è stato D.M., 37enne del posto; ai domiciliari una coetanea, B.B., anche lei di Priverno. Entrambi sono stati arrestati in forza di un’ordinanza di custodia cautelare eseguita dai carabinieri della locale stazione. Il provvedimento è stato emesso sulla base delle risultanze investigative svolte dai militari di Priverno in collaborazione con i colleghi del Norm di Terracina.

Il fatto contestato risale al 9 luglio 2016 quando la donna, poco dopo mezzogiorno, dopo aver prelevato i soldi dell’incasso del negozio, sito in località Ceriara, aveva preso la sua auto e accompagnata dalla sorella si apprestava ad andarlo a depositare. Sennonché, in via Rocchigina l’auto, con a bordo le due donne, era stata affiancata da una Fiat Uno di colore bianco con all’interno una coppia di sconosciuti con i volti coperti da maschere di carnevale. Non era una buffonata, ma una rapina a mano armata. Sotto la minaccia di un fucile la donna si era vista costretta a consegnare il denaro, 17.630 in contanti destinati ad una vicina cassa continua e che invece avevano preso la fuga insieme ai ladri.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti