Latina, in carcere per evasione l’autore dell’esplosione dei razzi in caserma

Carla Amici PD Elezioni 2018

Un’intemperanza dietro l’altra, o forse anche di più. Il 50enne Giulio C., arrestato prima per minacce in danno dei titolari del ristorante “Mergellina” e per minacce, resistenza ed oltraggio nei confronti dei carabinieri e poi per l’esplosione all’interno della caserma dei carabinieri di Latina di due razzi fumogeni, è ora finito in carcere per evasione. Nel giro di una settimana è stato arrestato tre volte. La prima volta il giudice lo ha rimesso in libertà con l’obbligo della firma, poi a seguito della “bravata” in caserma lo ha collocato ai domiciliari, ora in carcere. Ieri i carabinieri lo hanno sorpreso a passeggiare in corso della Repubblica, in pieno centro a Latina, allontanatosi dalla sua abitazione senza alcuna autorizzazione. Ora è rinchiuso nella casa circondariale di via Aspromonte.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti

Celentano Fratelli d'Italia Elezioni 2018