Sezze, parcheggio allo Scalo preso di mira dai ladri

Che il parcheggio della Stazione di Sezze Romano non sia un posto sicuro per le auto in sosta, è cosa purtroppo risaputa. Danneggiamenti e sottrazioni di oggetti all’interno dei veicoli dei pendolari, o furti delle macchine stesse, rappresentano una pila di fascicoli bella consistente sulle scrivanie di Polizia Locale e Carabinieri. La lunga lista si è però arricchita sensibilmente durante quest’ultima settimana in cui due vetture sono state rubate (una Fiat 500 nuovo tipo e una Fiat Panda) mentre una Mercedes ormai fuori produzione, è stata privata di alcuni pezzi, presumibilmente servite come parti di ricambio a qualcuno che possiede un veicolo dello stesso tipo. Il tutto sotto l’occhio delle telecamere della videosorveglianza, presente al centro del piazzale accessibile da via degli Archi da anni, incapace ancora una volta di fornire immagini utili al riconoscimento degli autori dei gesti delittuosi descritti. L’utenza, non solo setina, ma anche proveniente dai paesi limitrofi, è sempre più incredula. C’è chi invoca un parcheggio custodito e chi invece si pone delle domande: come è possibile che le telecamere o qualche pendolare di passaggio, non veda mai nulla.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti