Latina, ”Sinuosità dell’Alluminio” allo Spazio Comel: ancora pochi giorni per votare le opere più belle

Prosegue con successo la mostra Sinuosità dell’Alluminio presso lo Spazio COMEL di Latina. In esposizione le opere dei 13 finalisti della VI edizione del Premio COMEL Vanna Migliorin Arte Contemporanea: 13 modi diversi di fare arte con l’alluminio che sono stati selezionati da una giuria di esperti tra centinaia di iscritti al concorso.

Le opere, arrivate da tutta Italia e da diverse parti d’Europa, saranno in esposizione tutti i giorni dalle 17.00 alle 20.00 fino a sabato 28 ottobre.

La mostra si chiuderà con la cerimonia di consegna del Premio della Giuria che decreterà il vincitore dell’edizione 2017 del Premio COMEL, e con la consegna del Premio del Pubblico.

Al giudizio degli esperti del settore che valuteranno le opere da un punto di vista tecnico e qualitativo si affiancherà il gusto del pubblico più istintuale ed emotivo. Infatti fino a domenica 22 ottobre, i visitatori della mostra potranno votare, scegliendo le tre opere preferite tra le 13 in esposizione, e così partecipare attivamente alla scelta del vincitore: all’opera che avrà ricevuto più preferenze sarà assegnato il Premio del Pubblico. Tutti sono invitati a partecipare e a votare, non occorrono competenze specifiche, solo passione per l’arte contemporanea.

I vincitori della VI edizione del Premio COMEL saranno protagonisti di una personale presso lo Spazio COMEL e riceveranno delle targhe commemorative.

Le opere e gli artisti in concorso: Tempesta di Emilio Alberti (Italia, Como – pittura), In to th’Europa di Daniela Bellofiore (Italia, Roma – pittura), Sigmund di Lele De Bonis (Italia, Torino – scultura), Abbraccio/Hug di Sheila De Paoli (Italia, Milano – scultura), Terremoto di Cosimo Figliuolo (Italia, Bernalda, MT – scultura), Acqua di Lorenzo Galligani (Italia, Firenze – scultura), Senza Titolo di Rosaria Iazzetta (Italia, Napoli – scultura), Holding Pattern di George King (Regno Unito, Londra – scultura), One Day and One Night di Darko Kuzmanovich (Serbia, Belgrado – scultura), Aluminium di Ewa Matyja (Polonia, Poznań – pittura), Se io fossi te… di Elisabetta Onorati (Italia, Cagliari – scultura), Esercito di latta di Franco Politano (Italia, Catania – scultura), Essere linea di luce di Silvia Sbardella (Italia, Ferentino, FR- scultura).

La giuria, presieduta da Giorgio Agnisola (Docente di arte sacra presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale), è composta da Alfredo La Malfa (Curatore e presidente della Fondazione “La Verde La Malfa”, Presidente della Fondazione “Casa della divina bellezza”, Forza d’Agrò, Messina); Marco Nocca (Storico dell’arte, Professore presso l’Accademia di Belle Arti di Roma); Loredana Rea (Direttore Fondazione “Umberto Mastroianni” di Arpino, Docente presso l’Accademia di Belle Arti di Frosinone); Maria Gabriella Mazzola (manager del settore alluminio, imprenditrice dell’azienda promotrice CO.ME.L.).

Premio COMEL Vanna Migliorin Arte Contemporanea
tel [+39] 0773 487546 – email info@premiocomel.it sito www.premiocomel.it

LE VOSTRE OPINIONI

commenti