Cisterna di Latina, inaugurato il nuovo anno scolastico al centro residenziale d’accoglienza La Pergola

È stato ufficialmente inaugurato l’anno scolastico 2017-2018 presso il Centro residenziale di
accoglienza “La Pergola” di Cisterna riservato ai minori stranieri non accompagnati. Una cerimonia in grande stile, con tanto di toghe, bandiere e inno nazionale, che ha visto la partecipazione degli studenti anche della Casa Ragazzi di Latina.

“Al centro di questo evento – spiega il direttore responsabile Luca Faggioni – c’erano gli studenti ospiti delle due strutture: l’inaugurazione dell’anno scolastico non è un evento formale ma assume un significato profondo: il nostro intento è quello di avvicinare questi ragazzi alle nostre istituzioni, affermando e consolidando quindi la centralità del ruolo svolto dalla scuola nella formazione e nell’educazione che viene loro garantita nel percorso di integrazione nel nuovo tessuto sociale dopo aver lasciato i loro Paesi di origine, quindi sottolineare l’importanza che l’istruzione scolastica e i corsi professionali, che noi organizziamo, rivestono per offrire loro interessanti opportunità di futuro inserimento lavorativo. La nostra scuola, infatti, vuole essere una comunità accogliente nella quale tutti gli alunni, a prescindere dalle loro diversità funzionali, possano realizzare esperienze di crescita individuale e sociale per sentirsi partecipi e responsabili di un futuro comune”.

Il coordinatore dell’area educativa, Ivan Fausti, ha evidenziato come la programmazione delle attività didattiche sia il primo passo del percorso formativo di questi giovani: “La scuola è il laboratorio in cui ogni società costruisce il proprio futuro, il luogo in cui il senso di cittadinanza, appartenenza, responsabilità e legalità devono rappresentare valori alla base del percorso formativo di ogni studente, abbattendo le barriere e le differenze sociali, nella consapevolezza che tutti questi nostri ragazzi, ospiti del Centro, saranno il valore aggiunto della società del domani”.

La scuola ha un ruolo fondamentale nella formazione della persona dal punto di vista culturale e umana e, tra i suoi compiti, c’è proprio quello di creare persone consapevoli dei diritti e dei doveri all’interno della collettività. Il maestro cerimoniale, Daniele De Angelis, ha presentato l’evento moderando gli interventi degli educatori-docenti che si prenderanno cura della formazione scolastica ed educativa dei minori: Deborah Iorio, Letizia Santopadre, Christian Mastrillo, Davide Cecere, Marilena Langella, Emanuela Caschera. E’intervenuta anche Tiziana Iannone, adesso educatrice presso il Servizio di accoglienza integrata del progetto SPRAR del Comune di Latina. Presenti anche i mediatori culturali Muhamadou Ceesay e Jamel Amri.

All’evento ha partecipato anche la professoressa Giuseppina Pappalardo, delegata CPIA 9 Latina, della sede scolastica di Aprilia, grazie al protocollo di intesa con “La Pergola”.
Durante la cerimonia è stato ufficializzata anche l’elezione del nuovo rappresentante degli studenti che diventerà il portavoce delle nuove idee progettuali di tutti gli studenti: Benjamin H. (Albania) è stato il candidato più votato come sancito dalla commissione elettorale, con il presidente Mamudou K. (Gambia), con il segretario Rafsan H. (Bangladesh) e con gli scrutatori di seggio Abdelhalim D. e Ibrahim D. (Egitto). Gli altri due candidati per l’elezione erano Nikeliano P. (Albania) e Osama M. (Egitto). A fare il solenne passaggio di consegne è stato il rappresentante uscente degli studenti, il neo maggiorenne Osama Eltahhan (Egitto).

LE VOSTRE OPINIONI

commenti