Latina, adotta una pianta nella Ztl. Sboccia il progetto di Confcommercio

Decoro urbano e rilancio del centro storico di Latina, l’idea c‘è è di Confcommercio Lazio Sud che lo ha già presentato al Comune e che attende il via libera per la realizzazione. Di che si tratta? Il progetto si chiama “Adotta una pianta nella Ztl” e riassume bene il concetto.

L’idea

L’iniziativa, curata dal delegato di Confcommercio Lazio Sud Valter Tomassi coadiuvato da Fulvio Bianconi, vuole essere un’ulteriore dimostrazione di apertura da parte della stessa nei confronti del Comune riguardo la Zona a Traffico Limitato purché la stessa venga riqualificata e resa maggiormente fruibile alla cittadinanza. In attesa delle decisioni che competono all’amministrazione comunale, relative al rilancio del centro cittadino, Confcommercio Lazio Sud, ancora una volta, in un’ottica costruttiva, presenta un progetto a proprie spese di riqualificazione e annuncia che sta predisponendo l’organizzazione di un convegno aperto a tutti gli imprenditori, ai cittadini e all’Amministrazione cui  prenderanno parte  anche i massimi esponenti esperti che la struttura nazionale di Confcommercio metterà a disposizione della città di Latina.

Il progetto

In particolare il progetto presentato da Confcommercio Lazio Sud, che sarà interamente finanziato da attività commerciali del capoluogo e, quindi, a costo zero per l’Amministrazione comunale, prevede il posizionamento di 23 fioriere nella ZTL in sostituzione delle altrettanto belle, ma poco visibili, palme con piante a larga chioma. Le fioriere verranno posizionate anche fuori dalla Ztl lungo i marciapiedi del centro fino a raggiungere Palazzo M contribuendo così alla valorizzazione del cuore pulsante del capoluogo, in un’ottica di risparmio e riciclo dei beni comuni (vasi). Ogni cittadino o imprenditore avrà la possibilità di adottare una pianta sulla quale verrà, successivamente, apposta una targa di ringraziamento allo stesso o alla sua azienda. Per la realizzazione del progetto il Comune dovrà attivare le procedure previste con relative autorizzazioni, nonché assicurazione e futura manutenzione delle piante. Oltre alle fioriere, il progetto prevede l’installazione di 9 rastrelliere sosta biciclette, per un totale di 45 postazioni, e 6 panchine in ferro. Il progetto in questione avrà una durata di 2 anni a partire dal posizionamento delle piante nell’area interessata.

Il convegno

Per quanto riguarda il convegno che si intende organizzare si mettono in campo esperti che hanno lavorato per il centro di Parma, Barcellona, per citarne alcune, dove, sulla base di scelte fatte dalle Amministrazioni comunali, esiste una perfetta compatibilità tra le esigenze dei cittadini e le legittime aspettative delle categorie imprenditoriali. “In questo senso chiederemo che l’Amministrazione comunale renda edotti tutti della percorribilità o meno del progetto originario della precedente Amministrazione in termini di fattibilità reale”, commenta Confcommercio.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti