Pasticci e capricci! Un centrotavola per Halloween

Tornano , dopo tanto tempo , le due pesti Martina ed Aurora con i loro pasticci creativi!

E cosa potevano presentarci se non un lavoretto per Halloween?

Questa volta si sono cimentate con l’uso della colla a caldo  e addirittura nel cucito!

Con pannolenci , feltro e tanta fantasia hanno creato un centrotavola per il giorno più “brividoso” dell’anno.

Eccole all’opera 

Dal pannolenci arancione hanno ritagliano dei cerchi utilizzando un piattino per disegnare la forma sul tessuto.

Con ago e filo hanno creato una filza intorno al cerchio di pannolenci . Quindi , tirando il filo , hanno ottenuto un sacchettino che hanno riempito con dell’ovatta sintetica .

Hanno poi chiuso con alcuni punti l’apertura del sacchettino e , sempre con ago e filo hanno “disegnato” gli spicchi della zucca.

Dopo aver arrotolato un pezzettino di pannolenci marrone e ritagliato alcune foglioline nel pannolenci verde, hanno incollato il tutto sulla cima della loro zucchetta.

Hanno realizzato così tre zucche.

Hanno poi riciclato un vassoio per dolci come base sulla quale incollare una candela profumata color turchese.

Intorno alla candela hanno incollato le tre zucche.

Per fare la strega hanno seguito lo stesso procedimento delle zucche creando , per il vestito , un sacchetto con il nero che hanno praticamente riempito solo per metà lasciando libera la parte inferiore che appunto doveva fare da gonna. La testa è un  piccolo cerchio riempito con ovatta che poi hanno lasciato volutamente un po’ impreciso  per creare l’effetto naso , guance cadenti eccetera…Direi che ci sono riuscite vero?

La scopa altro non è che un pezzetto di pannolenci marrone arrotolato su se stesso e un rettangolino di pannolenci giallo a cui sono state ritagliate delle frange.

Il ragnetto poi non vi sembra simpaticissimo?

Un cerchietto di pannolenci nero riempito di ovatta, due occhietti e tanti pezzettini di pannolenci per le zampette.

Una volta assemblato il tutto avevano bisogno di uno sfondo che hanno realizzato con un ritaglio di feltro sul quale hanno incollato la luna e il pipistrello ritagliati nel pannolenci.

Infine il prato , una semplice striscia di pannolenci verde sfrangiata.

Un’idea semplice questo centrotavola.

Però mi è piaciuta tantissimo. Soprattutto perché le ha tenute lontane dal telefonino per un paio d’ore.

La cosa difficile con i bambini è arrivare alla fine di un progetto . Per semplice che sia sono subito distratti da altro e l’altro, quasi sempre,  è l’infernale smartphone.

Spero , nel mio piccolo, di riuscire a tenere sempre viva la loro creatività.

Io penso che sia fondamentale , per tutti.

Un abbraccio e a presto

Clelia

LE VOSTRE OPINIONI

commenti