Terracina, furto al Dipartimento finanziario del Comune: tre arresti

La caserma dei carabinieri di Terracina

Sono finiti in carcere con l’accusa di furto aggravato i presunti responsabili del colpo perpetrato l’11 aprile 2017 in danno del Dipartimento finanziario del Comune di Terracina. Si tratta di tre napoletani, già noti alle forze dell’ordine, due uomini che ora si trovano a Poggio Reale e una donna ristretta presso l’istituto femminile di Pozzuoli. Sono stati arrestati in forza di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Laura Matilde Campoli su richiesta del sostituto procuratore Marco Giancristofaro che ha coordinato le indagini svolte dai carabinieri del Norm di Terracina e dai colleghi della tenenza di Melito (Napoli).

Il colpo aveva fruttato l’incasso dei parcometri, pari a circa 10mila euro, custodito all’interno della cassaforte comunale, e un pc portatile, riposto in un armadio metallico degli uffici. I tre ladri erano stati ripresi dalle telecamere di vidosorveglianza installate nei pressi del dipartimento.

I primi riscontri, ottenuti grazie all’analisi dei filmati hanno consentito ai carabinieri di ricostruire le modalità con cui i tre hanno agito e di raccogliere conferenti elementi informativi sui loro spostamenti. Il prosieguo dell’indagine, svolta sia con il ricorso ad attività tecniche sia con i metodi tradizionali, ha infine consentito di individuare i tre destinatari delle misure cautelari eseguite questa mattina.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti