Serie A2 calcio a 5 femminile, la Vis Fondi va in Sardegna

Giocherà domenica 5 novembre alle 15.30 contro il Quartu, squadra sarda, la Vis Fondi Femminile di calcio a 5. Il calendario del campionato di serie A2 infatti prevede che le fondane volino a Sant’Elena per giocare contro la squadra di casa. Le rossoblu, guidate dal tecnico Emilio Cibelli, si scontrano così, dopo la Brc, con un’altra new entry.

Dopo il 4 a 4 della scorsa settimana, tra le mura di casa, Cibelli ha fatto lavorare alacremente le sue atlete, cercando di mettere a posto gli schemi ancora non troppo chiari e soprattutto di dare una scossa generale al team. Con lui il suo secondo Federico Ercole, il preparatore dei portieri Giovanni Di Trento.

Suona la carica anche Rute Lavado, la giocatrice portoghese da due anni in forza alle fondane: «Prima di parlare della gara di domenica, voglio ringraziare tutti coloro che credono in noi. Lo faccio anche e soprattutto a nome della squadra. Grazie di cuore per il grande e prezioso supporto. In settimana  -continua la Lavado – abbiamo lavorato bene, mettendoci testa e gambe. Abbiamo focalizzato le problematiche e ora sappiamo cosa fare. La capacità maggiore è quella di poter giocare con tranquillità, e non pensare in modo ossessionante alla vittoria che ancora non è arrivata. Stiamo evolvendo il nostro gioco, cercando di trovare le misure, visto che la squadra quest’anno è cambiata molto. Nonostante le difficoltà continuiamo a essere un gruppo affiatato e coeso. Domenica in campo mostreremo tutte le nostre qualità. Prometto che faremo del nostro meglio per portare i 3 punti a Fondi. Approfitto dei media – conclude la giocatrice – per lanciare un metaforico grido persuasivo alle mie compagne: la pazienza, la persistenza e lo sforzo sono una combinazione imbattibile per raggiungere il successo. Vamos Vis Fondi».

Radio ufficiale della squadra: Radio Show Italia. Ascoltala sulla app, oppure su www.radioshowitalia.it. Il campionato della Vis Fondi è reso possibile anche grazie alla collaborazione di Imballaggi Fidaleo e Le Cinèma, Fondi.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti