Latina città amica per gli anziani, presto un centro diurno per i più fragili. La mozione passa all’unanimità

La consigliera Matilde Celentano e l'assessora ai S ervizi sociali Patrizia Ciccarelli

E’ stata approvata all’unanimità la mozione presentata oggi al Consiglio comunale di Latina che impegna il sindaco a mettere in atto tutte le disposizioni per far sì che anche il capoluogo pontino possa aderire alla rete “Città amiche degli Anziani”, promossa dall’Organizzazione mondiale della sanità. A firma dei consiglieri Matilde Celentano, Nicola Calandrini e Andrea Marchiella, la proposta punta a una serie di iniziative finalizzate ad aiutare la città a creare ambienti urbani – ha spiegato la consigliera Celentano durante la sua illustrazione – che consentano alle persone della terza età di restare attivi e di partecipare in buona salute alla vita sociale: accessibilità degli edifici pubblici e spazi di partecipazione; trasporti pubblici, mobilità e accessibilità; partecipazione alla vita sociale, volontariato e welfare; partecipazione al lavoro; sostegno abitativo e domiciliare; comunicazione e informazione; supporto da parte della comunità e del servizio sanitario; rispetto, inclusione sociale, solidarietà intergenerazionale.

La proposta è stata sposata in pieno dalla maggioranza e dagli altri gruppi di opposizione presenti, oltre ai proponenti Lista Calandrini e Fratelli d’Italia. E anche l’assessore ai servizi sociali Patrizia Ciccarelli ha voluto esprimere in aula il suo gradimento tanto più che – ha anticipato – l’amministrazione è intenzionata a dare vita ad un centro diurno per anziani fragili. I centri anziani a Latina sono ben strutturati e svolgono una serie di iniziative pensate per persone della terza età che non hanno problemi particolari di salute oltre agli acciacchi legati alle tante primavere vissute. Purtroppo quindi gli anziani che convivono con diverse fragilità restano esclusi dall’aggregazione sociale. Un vuoto che Latina Bene Comune vuole colmare con un centro diurno dedicato. Il neo assessore Emilio Ranieri è già al lavoro per cercare la sede idonea alla realizzazione del progetto.

La consigliera Celentano, che per conto della Asl ha partecipato ad un progetto dedicato agli anziani fragili, ha ricevuto garanzie da parte della maggioranza che sarà coinvolta nelle iniziative per la realizzazione della “Città amica degli anziani” e del futuro centro diurno.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti