Roccagorga, i film e la terra: una cinerassegna sull’agricoltura di qualità

L’agricoltura di qualità con i suoi  saperi e prodotti tradizionali, la tutela dell’ambiente e del territorio, lo sviluppo sostenibile sono argomenti che stanno  conquistando un ruolo sempre più crescente e significativo nella cultura contemporanea.  Per questo motivo l’ Associazione Progetto Lepini ha organizzato nella Biblioteca Comunale  di Roccagorga, che ha da poco costituito una nuova sezione dedicata proprio a queste tematiche, una rassegna di film-documentari nei mesi di novembre e dicembre.  Questa iniziativa è stata sviluppata nell’ambito del progetto “Genti Lepine” promosso dal Sistema Territoriale  dei Musei e delle Biblioteche dei  Monti Lepini.

Una rassegna di film-documentari a tema ambientale che ci raccontano le storie e le voci dell’agricoltura contadina; ci parlano di cibo che sappia nutrire il pianeta senza devastarlo, difendendo le identità e i prodotti locali; ci suggeriscono nuove strategie di resistenza e sviluppo sostenibile  per coltivare insieme il nostro futuro.

In programma 4 film-documentari  che trattano questi temi. Le proiezioni si svolgeranno il venerdì pomeriggio alle 18, a partire da oggi venerdì 17 novembre e per quattro settimane consecutive.

Non mancherà inoltre il buon cibo. A fine proiezione, ci saranno degustazioni a base di prodotti del territorio, per saldare le tematiche agro-silvo-pastorali degli audiovisivi con le eccellenze agricole dei Lepini.

Insieme alle proiezioni, ci saranno mostre ed istallazioni realizzate durante l’anno dall’ EtnoMuseo Monti Lepini, in collaborazione con le scuole del territorio, nell’ambito del progetto “Genti Lepine”.  A novembre “Arcimboldo sono io” ,esposizione dei lavori ispirati al pittore del ‘500 Arcimboldo, realizzati dagli alunni della scuola primaria G. Restaini di Roccagorga. A dicembre “Erbe Pazze” una mostra illustrata con informazioni botaniche ed etnografiche di alcune erbe spontanee dei Lepini in collaborazione con il Liceo Artistico di Latina. Le proiezioni sono ad ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti

Si inizia con TERRA MADRE di  Ermanno Olmi che, partendo da Terra Madre, l’ incontro mondiale organizzato da Slow Food, continua con un racconto poetico di grande intensità che va alla ricerca, in tutto il globo, di un altro modo-di-vivere che affronti senza ipocrisie il dilemma del nostro mondo, ormai incapace di interrompere un ciclo di consumi che porterà alla distruzione del pianeta. Venerdì 24 novembre verrà proiettato GENUINO CLANDESTINO di Nicola Angrisano, un film documentario sulle nuove forme di resistenza contadina contro la mercificazione della vita e del cibo. Una raccolta di testimonianze per la salute e l’ambiente contro la speculazione ed il potere della grande distribuzione. Venerdì 1 dicembre UN ALTRO MONDO  di Thomas Torelli, un documentario che propone un inedito modo di interpretare la realtà per stimolare una diversa presa di coscienza del mondo nelle generazioni future. Una riflessione sull’interconnessione esistente tra uomo e universo, un viaggio alla scoperta delle conoscenze di antichi uomini tribali, tra fisica quantistica e credenze per sfidare la visione moderna del mondo. Infine venerdì 15 dicembre DOMANI di Cyril Dion e di Mélanie Laurent che, partendo dagli esperimenti più riusciti nei campi dell’agricoltura, energia, architettura, economia e istruzione, immaginano un nuovo futuro per noi e per i nostri figli. Risultato: una sorprendente, contagiosa e ottimista spinta al cambiamento.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti