Latina, la scomparsa dell’ex procuratore capo Giuseppe Mancini. I funerali nella chiesa di San Francesco

Giuseppe Mancini e la sede della Procura di Latina in cui aveva ricoperto l'incarico di Procuratore Capo dal 2004 al 2010

Si terranno domani, 21 novembre, alle 10, presso la chiesa di San Francesco a Latina i funerali dell’ex procuratore capo Giuseppe Mancini. Il magistrato, in pensione dal 2010, è deceduto ieri nella sua abitazione all’età di 77 anni. Aveva ricoperto l’incarico di Procuratore Capo di Latina dal primo aprile 2004 fino al 2010, dopo una lunga carriera da sostituto a Ravenna e Frosinone. Era entrato in Magistratura all’età di 27 anni dopo aver ricoperto per cinque anni l’incarico di segretario presso il Provveditorato agli Studi di Latina. Nel capoluogo pontino, insieme ad altri colleghi e avvocati, fondò il Centro Pontino di Iniziative Giuridiche Sociali (CePIG), organizzando numerosi eventi e proponendo pubblicazioni scientifiche e culturali fino al 1990.

Originario di Sonnino, fu anche procuratore circondariale a Siena dal 1989 al 1994, sostituto procuratore generale presso la Corte di Appello di Roma fino al 31 marzo 2004 quando arrivò nella sede pontina della Procura della Repubblica subentrando ad Antonio Gagliardi.

A Mancini si devono numerose inchieste sull’abusivismo edilizio. Ereditando la lotta al mattone selvaggio da Gagliardi, aveva concentrato le attività d’inchiesta nel Sud Pontino.

Lascia un grande vuoto in famiglia. Ai figli Stefano e Fiorella, le condoglianze della nostra redazione. Adoratissimo dai nipotini Ascanio e Giuseppe, in queste ore la famiglia Mancini sta ricevendo l’affetto e il cordoglio da parte dei cittadini di Latina e Sonnino.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti